Visto alla Gamescom 2018: The Surge 2

 

The Surge è uscito da poco più di un anno riscuotendo un buon successo di pubblico; non sorprende dunque che Deck 13 e Focus Home Interactive ci presentino già un seguito, previsto per l’anno prossimo su PC, Xbox One e Playstation 4. Evidentemente gli sviluppatori riprendono i concetti del primo capitolo, che arricchiscono con nuovi contenuti. Abbiamo potuto assistere a una sessione di gioco proposta da uno dei lever designer di Deck 13, che ci ha permesso di scoprire il nuovo ambiente di gioco: un’enorme città devastata, sulla quale troneggia minacciosa una misteriosa tempesta.


Dopo pochi passi, il giocatore cade in un’imboscata e viene attaccato da un nemico. È l’occasione di scoprire diverse cose: il numero di armi è aumentato, è possibile attivare delle combo quando si attacca e la parata può essere orientata in quattro direzioni. Queste possibilità dovrebbero permettere al giocatore di impostare delle vere e proprie strategie di combattimento in base alle proprie preferenze. Quando lo sviluppatore che guida la dimostrazione ha praticamente sconfitto il nemico a colpi di ascia, gli viene proposto di attivare un’esecuzione per concludere lo scontro… Bisogna ammettere che le sequenze di morte sono tutte estremamente brutali e sanguinolente! Quando il nemico è stato sconfitto, il giocatore ne recupera delle parti che possono essere poi impiegate per migliorare la tecnologia di cui dispone: per esempio, per modificare l’armatura o per accedere a nuove armi. Nel caso specifico, il premio sono dei sensori biometrici, utili per analizzare la struttura dei nemici. Un’altra caratteristica del gioco che ci viene mostrata è quella di personalizzare il nostro avatar, scegliendone per esempio i tratti del viso.

Il level designer ci mostra poi l’interesse di esplorare la mappa di The Surge 2, che premierà sempre l’investigazione con qualche contenuto interessante. Durante la perlustrazione, la nostra guida cade poi in un’altra imboscata, che conduce a un nuovo combattimento e alla scoperta di un’altra tecnologia: un drone pistola che permette di colpire il nemico a distanza. Poco dopo, il level designer si imbatte in una pattuglia composta da due nemici e stavolta è lui a tendere un agguato. Questa volta, scopriamo che i nostri nemici dispongono di una tecnologia stealth e che sono in grado di applicare delle strategie combinate: mentre un combattente ci tiene sotto tiro, l’altro ne approfitta per riposizionarsi e cercare di chiuderci a tenaglia. Prima che la dimostrazione si concluda, lo sviluppatore ha il tempo di farci vedere ancora un combattimento con un boss, il cui comportamento cambia quando per esempio alcune sue armi vengono distrutte. Nonostante The Surge 2 sia in versione pre-alpha, sembra già molto promettente: esteticamente tutto è molto bello, il gioco ci dà l’impressione di trovarci in un mondo coerente e il sistema di combattimento pare essere estremamente funzionale e vario. Ne riparleremo non appena ci metteremo su le mani!

Mauri

Scritto da : Mauri

Si occupa di tante cose legate al mondo dei videogiochi: game dev, insegnamento di programmazione e game design, il Swiss Game Center e così via. E ogni tanto Dave lo incastra per scrivere su joypad!

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.

Joypad è membro di