Visto alla Gamescom 2018: Rift Storm Legion

Rift è un MMORPG che ha già diversi anni alle spalle e che alcuni fra voi conoscono di certo molto bene. Abbiamo deciso di incontrare gli sviluppatori per scoprire quali novità hanno deciso di proporre con l’espansione Storm Legion.

Prima di parlarne, ci sembra comunque giusto rinfrescarvi la memoria – o farvi sapere di che gioco si tratta se non doveste conoscerlo – e possiamo dunque cominciare con un breve riassunto. Rift vi propone di avventurarvi nel mondo fantasy di Telara, diviso in diverse aree, che potrete esplorare alla ricerca di NPC e missioni. Da notare che le missioni in corso sono visibili anche agli altri giocatori e che, se vi aggrada potrete unirvi, a loro per combattere contro dei boss e mini-boss. Il vostro avatar appartiene a un archetipo (per esempio guerriero o mago) e può evidentemente essere personalizzato per quel che riguarda armature, armi, ecc. Quel che è particolarmente interessante è che dovrete piuttosto scegliere un suo ruolo, che però può essere cambiato per corrispondere meglio ai bisogni di un gruppo durante una missione. Potrete infatti unirvi a altri giocatori per partecipare a eventi più o meno grandi, scambiare oggetti o viaggiare in automatico, per poi abbandonarli in ogni momento. Quest’ultima opzione è particolarmente utile quando il tempo a disposizione è poco e preferite dedicarvi a delle partite breve, grazie alle avventure istantanee.


Veniamo dunque alla novità che più dovrebbe interessarvi: la nuova espansione innalza per prima cosa il livello massimo a 60 e vi offre l’opportunità di arrivare al livello “Grandmaster”. Ovviamente, per gli abbonati a Prime anche l’area di gioco è stata estesa e potrete approfittarne per scoprire due nuovi continenti, Dusken e Brevane. Le aggiunte annoverano anche un hub, Tempest Bay, e la presenza di nuovi dungeon e raid, fondamentali per chi volesse raggiungere il massimo livello. I più forti giocatori avranno inoltre il compito di affrontare il colosso Volan. Infine, gli sviluppatori hanno recentemente pensato di rielaborare il modello commerciale del gioco! Alla sua uscita, Rift era infatti venduto in scatola per poi passare a un sistema free to play qualche anno dopo. Questa scelta ha purtroppo scoraggiato parte del pubblico, che ha così rinunciato a giocare. Trion ha dunque deciso di far evolvere di nuovo il suo modello e oggi propone dunque due diverse possibilità: è sempre possibile accedere ai contenuti giocando in free to play oppure sottoscrivere a un abbonamento mensile. A seconda del modello che scegliete, avete accesso a un server specifico e il vostro personaggio potrà passare dall’uno all’altro se decidete di cambiare il vostro tipo di abbonamento. Gli sviluppatori cercano in questa maniera di attirare nuovi giocatori e coloro che hanno abbandonato l’universo di Telara, permettendo loro di scoprire tutte le novità e i contenuti aggiunti durante i 7 anni di vita del gioco, come per esempio i puzzles, le locations personalizzate e altre attività!
Storm Legion sarà disponibile in autunno!

 

Mauri

Scritto da : Mauri

Si occupa di tante cose legate al mondo dei videogiochi: game dev, insegnamento di programmazione e game design, il Swiss Game Center e così via. E ogni tanto Dave lo incastra per scrivere su joypad!

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.