Uno studio sull’industria videoludica svizzera in vista delle elezioni 2019

In collaborazione con la Fachhochschule Nordwestschweiz FHNW, la Swiss Game Developers Association SGDA ha condotto uno studio sull’industria svizzera dei videogiochi. L’analisi del settore sottolinea che la Svizzera si trova in un’ottima posizione per avviare bene il settore. La Berna federale deve assumersi le proprie responsabilità nella prossima legislatura.

L’industria dei videogiochi svizzera ha successo a livello nazionale e internazionale. Soprattutto negli ultimi due periodi legislativi, le misure e gli impegni della politica svizzera si sono intensificati, portando a una strutturazione del settore. In qualità di associazione industriale svizzera, la SGDA testimonia la crescita delle relazioni con la politica e il rafforzamento delle partnership con istituzioni nazionali di promozione come Pro Helvetia. I dati raccolti sottolineano il successo di questa collaborazione. Nella prossima legislatura la Berna federale svolgerà un ruolo chiave: con un ulteriore rafforzamento dell’impegno politico, il miglioramento delle condizioni quadro e l’eliminazione degli svantaggi geografici, il potenziale può essere sfruttato sia economicamente (posti di lavoro, entrate fiscali per la società svizzera) che culturalmente (i giochi sono tra i media più popolari al mondo; due terzi degli svizzeri gioca).

I risultati:

  • Crescita a 130 imprese: nel 2019 le PMI del settore del gioco sono 5 volte più numerose rispetto al 2010
  • Alto valore aggiunto: 592 posti di lavoro creano 270’000 franchi di valore aggiunto per posto di lavoro
  • Fatturato: 150 milioni di fatturato generato nel 2018
  • Esportazione globale buona: 5 milioni di unità vendute sui bestseller
  • I centri di Zurigo e l’Arc lémanique: lo sviluppo del gioco avviene a livello nazionale e con un collegamento linguistico interdipendente
  • Percentuale di donne più alta che nell’IT: il 25% degli sviluppatori di giochi svizzeri sono donne (15% nell’IT).

La SGDA accoglie con favore il previsto aumento dei fondi per i giochi nell’attuale progetto del messaggio sulla cultura 2021-2024, ma considera il sostegno ai giochi da parte di altri attori come Innosuisse o il reinserimento della Svizzera nel programma europeo MEDIA come misure essenziali e future (cfr. su MEDIA l’iniziativa parlamentare del Consiglio degli Stati Ruedi Noser (FDP) del 29 novembre 2018).

Berna ha riconosciuto il potenziale dell’industria ludica svizzera in un rapporto del Consiglio federale su questo settore. La relazione è la risposta all’iniziativa parlamentare del 2015 dei politici Jacqueline Fehr (PS), Balthasar Glättli (Verdi), Ruedi Noser (PLR), Lukas Reimann (UDC), Kathy Riklin (PPD), Thomas Weibel (Verdi Liberali), Cédric Wermuth (PS) (cfr. comunicato stampa SGDA del 12 marzo 2015).

Nel corso della prossima legislatura, la Berna federale deve porsi le seguenti domande: chi assumerà la guida politica nel promettente settore? Quali misure renderanno i giochi svizzeri ancora più efficaci a livello nazionale e internazionale?

Matthias Sala, Presidente SGDA ha commentato:  «Per sottolinearne il potenziale, uno sguardo alla Finlandia è prezioso: nel 2004 l’industria ludica finlandese ha realizzato un fatturato di 40 milioni di euro. Nel 2018 il fatturato è salito a 2 miliardi di euro e 3200 posti di lavoro. La Svizzera è paragonabile alla Finlandia in termini di popolazione, qualità della vita, forza innovativa e laureati altamente qualificati»

Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad, appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose. Twitter: @sclafsac

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.