Sony all’IFA: una lineup impressionante

Durante la nostra visita all’IFA non potevamo non passare a dare un’occhiata allo stand di Sony. Una visita preceduta da una conferenza stampa di circa 30 minuti, in cui sono state mostrate le novità principali della lineup del gigante nipponico. Ma nulla può sostituire l’esperienza in prima persona, in cui si può toccare con mano davvero le novità. È esattamente quello che abbiamo fatto.

Sony si è concentrata molto sul mercato audio, portando diversi prodotti un po’ per tutte le tasche. Dagli speaker d’altissima gamma fino alle cuffie per la vita di tutti i giorni. Tuttavia, non è stato dimenticato nemmeno il segmento smartphone o quello televisivo, anche se per quest’ultimo caso non c’erano davvero novità inedite. Presenti sia le TV Bravia Master Series ZG9 8K HDR Full Array LED e AG9 4K HDR OLED ma sono entrambi prodotti lanciati sul mercato in primavera.

Xperia 5

Sony ha presentato Xperia 5, il nuovo smartphone d’alta gamma che unisce le caratteristiche principali di Xperia 1, integrando le tecnologie professionali del marchio nel settore cinematografico, il tutto in un design compatto ed elegante. Xperia 5 è largo solo 68 mm e mantiene uno schermo 21:9 CinemaWide in un formato più compatto e leggero rispetto all’Xperia 1. Lo schermo OLED è Full HD+ da 6,1 pollici utilizza le tecnologie BRAVIA TV di Sony: elaborazione mobile delle immagini X1, tecnologie di rimasterizzazione HDR che migliorano il contrasto, il colore e la nitidezza delle immagini.

Il comparto fotografico di Xperia 5 è interessante: il device dispone di un obiettivo triplo con sensori da 12 megapixel, stabilizzazione ottica SteadyShot, tecnologia Eye AF sulle fotocamere Sony Alpha (per velocità di raffica fino a 10 jps) con AF/AE (autofocus ed esposizione automatica) e maggiore elaborazione fino a 30 jps. È dotato anche di un obiettivo super grandangolare da 16 mm, un obiettivo da 26 mm e un obiettivo da 52 mm per ritratti e teleobiettivi (equivalente a 35 mm). Per quanto concerne il gaming c’è la funzione di ottimizzazione Game Enhancer, che offre funzioni di registrazione più avanzate per un’esperienza di gioco coinvolgente 21:9. Xperia 5 sarà disponibile da inizio ottobre per CHF 899, per i preorder c’è pure con un’offerta speciale che include le cuffie senza fili per la riduzione del rumore WF-1000XM3.

WI-1000XM2

Passiamo alla nuova offerta di meta gamma per quanto riguarda le cuffie. Le WI-1000XM2 sono cuffie da mettere attorno al collo e forniscono funzionalità avanzate di cancellazione del rumore ambientale. La stabilità della loro struttura, unita al design angolato degli auricolari, impedisce che il rumore ambientale penetri nelle orecchie, mentre la tecnologia Dual Noise Sensor cattura tutto il rumore. Il processore di riduzione del rumore HD QN1 di Sony interviene per aumentare il livello di attenuazione del rumore. Anche il rumore ambientale delle cabine degli aerei viene efficacemente eliminato con il sensore di pressione atmosferica. Così, godersi la musica in volo con perfetta chiarezza è possibile grazie alla funzione di cancellazione del rumore che si adatta all’altitudine.

Nonostante le loro dimensioni compatte, i padiglioni auricolari incorporano un sistema a diaframma ibrido HD composto da un diaframma dinamico da 9 mm e da un diaframma ad armatura bilanciata. Questo design permette di riprodurre un suono chiaro, bassi profondi e alti delicati. Il processore di riduzione del rumore QN1 HD integrato aggiunge l’elaborazione del segnale audio a 32 bit, la conversione digitale-analogico di alta qualità e l’amplificazione audio per una riproduzione musicale superiore e una bassa distorsione. La tecnologia DSEE HX Digital Sound Enhancement Technology ricampiona i file musicali compressi, compresi i formati MP3, per un suono vicino all’alta risoluzione. WI-1000XM2 saranno disponibili da gennaio 2020 al prezzo di vendita consigliato di circa CHF 349.00.

WF-1000XM3

Presenti in fiera anche le cuffie in-ear WF-1000XM3, che propongono il concetto di AirPod o Galaxy Buds ma in salsa Sony. Le cuffie WF-1000XM3 sono dotate di tecnologia a doppio sensore di rumore e del nuovo processore di riduzione del rumore QN1e HD per catturare e cancellare rispettivamente il rumore in modo da poter ascoltare la musica senza rumori indesiderati. Utilizzando la tecnologia a doppio sensore di rumore, un microfono esterno e un microfono interno posto sulla superficie delle cuffie captano il suono circostante e lo trasmettono al processore di riduzione del rumore QN1e HD dedicato.

Quest’ultimo prende poi il sopravvento e crea una frequenza sonora invertita per neutralizzare il fastidioso rumore di fondo. Il processore non solo riduce meglio il rumore su quasi tutte le frequenze, ma consuma meno energia. Le abbiamo provate per qualche istante, anche comparandole con Galaxy Buds, e siamo convinti del buon lavoro fatto da Sony su questo prodotto. D’altra parte, ad un prezzo di vendita di 249 CHF, ci aspettiamo un device degno di questo nome.

Walkman per i nostalgici

Parliamo velocemente anche del Walkman NW-A100TPS, che purtroppo non arriverà in Svizzera, perché ci è piaciuto il concetto. L’edizione del 40° anniversario di Walkman, NW-A100TPS, trasporta nostalgici indietro nel tempo. Contrassegnato sul retro del logo del 40° anniversario e consegnato con una custodia morbida e una copertina personalizzata, il Walkman NW-A100TPS rende omaggio alla sua fonte di ispirazione: il Walkman TPS-L2. Lanciato il 1° luglio 1979, questo primo stereo portatile Sony ha rivoluzionato il modo in cui la gente ascoltava la musica in movimento. Potrebbe sembrare un po’ anacronistico acquistare un device, pur basato su Android, solo per ascoltare la musica nel 2019. D’altra parte, Sony offre una qualità audio migliore, visto il supporto ad audio ad alta fedeltà di questo Walkman. In più questa edizione sarà dotata di un piccolo extra: il device mostrerà un’immagine di una cassetta audio Sony associata alla traccia che stai ascoltando per dare una nota vintage all’esperienza.

Signature SA-Z1

Se siamo davvero molto facoltosi, possiamo cominciare a dare uno sguardo agli speaker Signature SA-Z1. Il design acustico della SA-Z1 è stato particolarmente studiato da Sony: l’allineamento fisico degli altoparlanti, così come l’allineamento temporale delle rispettive onde sonore, sono la chiave di questo concetto. Sony ha cercato la precisione micrometrica nella disposizione coassiale degli elementi. L’allineamento temporale delle onde sonore viene eseguito dall’esclusivo algoritmo di Sony integrato nel processore FPGA. Controlla ogni diffusore singolarmente per allineare perfettamente i picchi delle onde sonore. Grazie a questo tipo di progettazione, SA-Z1 è in grado di produrre qualità audio, risoluzione e una scena sonora mai raggiunta prima.

Il sistema I-ARRAY è composto da tre tweeter: disposti con grande precisione. Una disposizione approssimativa porterebbe facilmente all’interferenza delle onde e genererebbe picchi e valli nella risposta in frequenza. La tecnologia di simulazione di Sony ha permesso di trovare la singola posizione che non produce più interferenze per creare un suono superiore. Il circuito di amplificazione ibrido D.A., ereditato dall’amplificatore per cuffie TA-ZH1ES Signature Series, si è evoluto con un nuovo semiconduttore di potenza GaN (nitruro di gallio). Il GaN riduce significativamente la distorsione e fornisce una capacità di riproduzione di 100 kHz al circuito di amplificazione ibrido in corrente continua. Abbiamo sentito per qualche istante Signature SA-Z1 e siamo rimasti piacevolmente impressionati. Tuttavia, in tutta onestà, il design non c’è piaciuto affatto e il prezzo di vendita (circa 7000 CHF una volta lanciati a primavera 2020) li ha sparati direttamente nel reame dell’impossibile.

Alpha 6600 e 6100

Annunciate poco prima dell’IFA le due nuove mirorless di Sony sono particolarmente interessanti per vlogger e fotografi alle prime armi. Le due fotocamere Alpha APS-C hanno fatto la loro prima apparizione pubblica in alla fiera tedesca. Il nuovo modello di punta, l’Alpha 6600, è caratterizzato da un body compatto. Dotata di MAP Eye AF in tempo reale basato su AI, stabilizzazione ottica dell’immagine integrata nel telaio e un’autonomia senza precedenti che consente circa 720 scatti. Il modello 6100 è stato progettato per utenti principianti ed include un sensore di immagine CMOS Exmor 24.2 CMOS, lo stesso per altro del modello 6600. La differenza principale tra le due, oltre al prezzo, è che il modello 6600 ha un corpo in magnesio, un sistema di stabilizzazione dell’immagine a 5‎‎ assi, cattura i video in formato Super 35 e ha un’autonomia maggiore della sorellina.

 

Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad, appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose. Twitter: @sclafsac

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.