Provato alla Gamescom: South Park: Scontri di-retti

Nella tranquilla cittadina di South Park, l’oscurità si è diffusa in tutto il territorio. Per contrastare questo male, un nuovo potere sta per fare la sua apparizione. Un’intera squadra di supereroi sorgerà, guidata da un “netturbino” notturno che ha giurato di ripulire la società di South Park da tutta l’immondizia che rischia di sopraffarla.

south-park-1jpg

I bambini di South Park stanno giocando a fare i supereroi e Cartman è determinato a trasformare Coon and Friends (Procione e i suoi Amici) nel più grande franchise di supereroi di tutti i tempi. Tuttavia, il malvagio Dottor Caos ha un altro piano in mente: eliminare “Coon and Friends”. Gli eroi devono collaborare come una vera squadra se vogliono avere una minima speranza di combattere e sconfiggere il caos e il terrore che attanaglia la città.

La nuova avventura si svolge cronologicamente solo qualche giorno dopo gli eventi di South Park: Il Bastone della Verità, ma questo nuovo episodio è più vasto, migliore e più profondo rispetto al suo predecessore.

In South Park: Scontri Di-Retti, il giocatore vestirà nuovamente i panni del nuovo ragazzino in città (New Kid). In qualità di nuovo membro della “Coon and Friends”, dovrà stavolta creare il proprio supereroe, aumentare la propria notorietà, e utilizzare i propri superpoteri per salvare South Park. Sarà solo allora che il gruppo di “Coon and Friends” diventerà la più grande squadra di supereroi mai esistita e potrà finalmente vedere i propri sogni realizzati: creare una serie di film basati su “Coon and Friends”. In una città in preda al caos, la squadra “Coon and Friends” sorgerà per salvare South Park.

Com’è facile intuire, il giocatore dovrà farsi strada nel gruppo per poter diventare un elemento essenziale della squadra di “Coon and Friends”. Il gameplay e lo stile di esplorazione di questo RPG è molto simile al titolo precedente, ma è soprattutto la fase di combattimento (che ricordo essere “a turni”) ad avere beneficiato dei migliori ritocchi.

Il nuovo sistema di combattimento aggiunge elementi tattici: una griglia sul terreno di combattimento permetterà infatti di visualizzare meglio la posizione dei combattenti e la portata dei colpi, grazie alle caselle che si colorano di rosso. Pur essendo accessibile anche ai giocatori inesperti, questo sistema dinamico offrirà una maggiore varietà, strategia e sfida ai giocatori veterani del sistema turnbased. Un’ulteriore novità nei combattimenti sono i rischi ambientali o gli eventi a tempo che possono cambiare il corso dello scontro, come l’arrivo di un’automobile che obbliga i giocatori a spostarsi dalla strada al marciapiede. Riuscirete a sfruttare queste situazioni per prendere il sopravvento?

south_park_2

Quando la notte cala su South Park, la cittadina diventa un luogo diverso. I nemici sono più numerosi e possono saltar fuori da ogni vicolo. Ma se durante il giorno potete investigare tranquillamente come un normalissimo bambino, durante la notte, come supereroe, potrete scovare indizi e informazioni sui nemici che sarebbero altrimenti nascosti. Inoltre, i cambiamenti nella città di notte sono così drastici che i luoghi e le persone che pensavate di conoscere (nella loro versione diurna) saranno completamente differenti.

Hands (and Nose) On

Ma parliamo ora dell’esperienza di gioco, che ricordo, a parte il sistema di combattimento, è molto simile all’episodio precedente.

Ci si muove con quel passo tipico di South Park. Si esplorano i luoghi, cercando oggetti nei vari cassetti e mobili o altro, sia per trovare del bottino oppure indizi per avanzare nei puzzle (la password di una serratura elettronica, per esempio). Tutto bene e – come già detto – molto simile al predecessore, fino a quando.. beh, fino a quando, grazie (eh si, proprio grazie) ad un odore pestilenziale che ti assale le narici, ti rendi conto di aver sbagliato tasto ed aver usato il superpotere del ragazzo.

Infatti, ho provato il gioco usando il Nosulus Rift e non appena quel puzzone di un eroe usa il potere, tu, giocatore, ne subisci gli effetti come i personaggi del gioco, solo che per te, non si tratta di qualcosa di virtuale, bensì concreto. Molto concreto. Talmente concreto che quando dovevo usarlo, speravo di trovare un’altra soluzione per avanzare, ma non è stato così. Purtroppo, dovevo usare questo potere per avanzare nella storia o per distruggere alcuni oggetti che potevano rivelare del bottino e quindi… l’agonia è continuata.

Bizio

Ma ci si fa l’abitudine (no, non è vero: non ci si abitua mai)!

Ovviamente, buona parte del tempo dedicato alla mia demo era incentrata sull’utilizzo del Nosulus Rift (e sui suoi effetti nocivi), quindi dopo una piccola esplorazione della casa per accedere al famoso scantinato di “Coon and Friends” e farsi accettare dal gruppo (mostrando i propri poteri, accidenti), sono passato alla creazione del supereroe, come in ogni RPG che si rispetti. Ho provato un paio di rapidi scontri, nei quali effettivamente ho apprezzato il nuovo sistema di combattimento: le caselle si evidenziano per mostrare le posizioni dei personaggi, i possibili movimenti e – soprattutto – la portata dei colpi. Ciò rende rende il tutto più intrigante e strategico.

South Park: Scontri Di-Retti è bello, divertente e irriverente, nello stile proprio a South Park. Sapete quindi già cosa vi attende…

A proposito del Nosulus Rift

Il Nosulus Rift è un dispositivo direttamente indossato a livello del naso e con lo scopo di sfruttare il senso più potente, ma (erroneamente) spesso dimenticato: l’olfatto. Sfruttando l’olfatto, l’idea del Nosulus Rift è quella di dare maggior immersione alla realtà virtuale.

nosulusrift

L’apparecchio dovrebbe essere a disposizione unicamente durante le differenti conventions e non alla vendita, purtroppo (o per fortuna, dipende dai punti di vista).

Ogni volta usato il potere dell’..aria, il Nosulus Rift rilascia quello che secondo la specialista di profumi Isabelle Ferrand è l’odore che maggiormente ricorda le flatulenze (chissà che bell’esperienza che si è fatta). Quindi, diciamolo papale papale: ogni volta che dovete usare quell’oscuro potere è come se qualcuno ti scoreggiasse direttamente in faccia! Meticolosamente e senza pietà!

Bizio

Scritto da : Bizio

A Bizio piace Resident Evil :D

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.