Provato alla Gamescom 2019: G.R.I.D

Giovedì 22 agosto abbiamo avuto l’occasione di incontrare gli sviluppatori di GRID presso Deep Silver, Chris Smith di Codemaster. Il gioco disponibile per la nostra prova, il quale non era una semplice demo ma già una build completa, ci ha permesso di cimentarci in un paio di corse di prove con alcune impostazioni compatibili con le nostre capacità di guida. Ricordiamo che GRID è previsto per PS4, PC e Xbox One per il prossimo 11 ottobre 2019.

La particolarità di GRID consiste di essere un simulatore di corse automobilistiche versatile e che si adatta per ogni stile di gioco. In particolare, mediante le impostazioni nel menù si possono fare uso di alcuni assistenti da applicare alla nostra corsa, come ad esempio l’aiuto guida per affrontare meglio una curva a gomito o il migliore percorso da seguire. Oppure, se si è puristi del genere e si desidera un’esperienza più simile alla realtà, basta rimuovere tutte queste opzioni di assistenza per une modalità di gioco meno arcade e più di simulazione. Questa scelta è consigliata chiaramente per gli utenti più esperti, i quali potranno disattivare opzioni come il controllo dell’ABS, la frenata assistita e via dicendo. Per il Game director Chris Smith, GRID si tratta di un gioco capace di offrire un’esperienza dinamica. Grazie a questi assistenti e cura nei contenuti, GRID è in grado di adattarsi ad ogni tipo di utente o necessità dello stesso (dal più casual al più hardcore). GRID, inoltre, offrirà parecchi contenuti a scelta: oltre ai più famosi circuiti automobilistici si potrà affrontare altre sfide, dai campionati GT fino a quelli più classici di Formula 1, nonché al rally e via dicendo. Chris Smith ci ha confermato che, a partire dal lancio previsto per questo ottobre, verranno messi a disposizioni nuovi tornei e contenuti, scaricabili gratuitamente.

Il Game director ci ha anche spiegato che  GRID offre una sviluppata AI con la quale, durante le gare, renderà altri corridori più competitivi nei nostri confronti: trasformandoli in temibili avversari. Si tratta del sistema Nemesi, ed esso si attiverà nel caso in cui, durante la gara, non si rispettano le regole di sorpasso, o si tampona per sbaglio gli altri corridori, nonché altre manovre come tagliare la strada o far sbandare un avversario. La difficoltà della corsa sarà pertanto variabile e dipenderà quasi esclusivamente dal comportamento del giocatore durante la partita. Le nemesi si focalizzeranno sull’obbiettivo di superarci ad ogni costo, saranno più veloci, precisi e cercheranno di renderci la vita impossibile. Inoltre lo sviluppatore ci comunica che GRID, per simulare la vita reale, offre un sistema di parametri che si basa a giorni. In particolare, in alcune gare il nostro alter ego condurrà meglio, mentre in altre avrà delle statistiche ridotte. Questo sistema a giorni sarà generato in maniera aleatoria mediante uno speciale algoritmo previsto nel codice del gioco.

GRID è sicuramente un gioco di corsa molto interessante che mira ad un’esperienza di suimulazione reale ma, allo stesso tempo, offre dei compromessi più arcade e accessibili a quegli utenti che non si sono mai cimentati in un gioco di corse.

Ardral

Scritto da : Ardral

Studente, sportivo (nuotatore e crossfitter), redattore, tra le varie attività e passioni quella dei videogiochi rimane una delle principali. Amante delle proprietà intellettuali targate Nintendo e PC Gamer tramite un leggerissimo RoG da 5 kg, il Pusti è uno degli storici redattori in quel di Joypad.

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.