Kingdom Come Deliverance: The Amorous Adventures of Bold Sir Hans Capon in anteprima

Kingdom Come Deliverance è un gioco che c’è piaciuto molto qui su Joypad. Impossibile dunque lasciarsi scappare l’opportunità di andare a vedere il nuovo DLC “The Amorous Adventures of Bold Sir Hans Capon” mostrato da Warhorse Studios durante la Gamescom.

Nel nuovo DLC dal nome forse un po’ lunghetto ma che almeno non lascia dubbi sul suo contenuto, dovremo aiutare Hans Capon a conquistare la sua innamorata. Perché dare una mano ad Hans? Beh, stando a Warhorse, semplicemente perché ce lo chiede lui! Ed eccoci allora alle prese con una lunga quest alla ricerca di alcuni oggetti di valore che serviranno ad Hans per conquistare il cuore di Carolina: dei gioielli, un libro di poesie d’amore e una pozione speciale per renderci più belli.

Warhorse Studios, per questo secondo DLC importante di Kingdom Come, ha deciso di proporci una storia più leggera che però, stando a quanto c’è stato detto, richiederà una quindicina di ore per essere completata. Per recuperare i vari oggetti della quest infatti dovremo viaggiare in lungo e in largo per la mappa del gioco e escogitare diversi sistemi. Ad esempio, per recuperare i gioielli che l’uomo ha stupidamente perso ai dadi dovremo recarci in un campo di banditi. Come da consolidata tradizione, potremo scegliere diversi approcci per recuperare ciò che ci serve. Potremo iscriverci al torneo di dadi e tentare di vincere il premio finale giocando, potremo uccidere ogni persona nel campo, se siamo davvero molto molto bravi con la spada, oppure potremo giocare d’astuzia. Gli sviluppatori ci hanno infatti mostrato che esiste un’entrata segreta al campo dei banditi, nascosta nella boscaglia. Con un po’ d’attenzione per non svegliare nessuno, potremo recuperare non solo ciò che ci serve ma portarci via ogni singolo premio del torneo, una volta che avremo scassinato la cassa giusta.

Ci sono ancora altri modi, che però dovremo scoprire da soli. Per quanto riguarda i poemi d’amore, una volta recuperato il libro, dovremo suggerirli ad Hans con la particolarità che non potremo di certo leggerli per lui ma dovremo ricordarceli a memoria! Per quanto riguarda l’ultimo oggetto della quest, dovremo andare da un ciarlatano il quale deciderà di aiutarci solo se acconsentiremo a terrorizzare un intero villaggio in modo che compri le sue pozioni! L’epilogo di questa avventura, che non vogliamo davvero spoilerarvi, è davvero divertente e saprà ricompensarvi delle ore spese!

Kingdom Come Deliverance: The Amorous Adventures of Bold Sir Hans Capon è il secondo DLC maggiore del gioco e comprenderà anche un DLC minore chiamato Tournament DLC. Questa seconda parte è una modalità torneo che ci vedrà scontrarci con diversi nemici in un’arena di combattimento. Partecipare e vincere nei combattimenti significa ricevere armi speciali che non si trovano in nessuna altra parte del gioco! Gli scontri saranno basati su 3 round in cui il primo giocatore sceglie il tipo di arma che sarà usata (spada lunga, spada corta e scudo e via dicendo). La vittoria andrà, stando ai developers, alla persona più abile dei due. Non ci saranno perks o modi per “imbrogliare” ma solo riflessi e profonda conoscenza del sistema di combattimento, piuttosto peculiare, di Kingdom Come.

Il secondo DLC di Kingdom Come ci è parso molto promettente: complesso, variegato e in grado di occuparci per molte ore. Sarà accessibile quasi da subito nel gioco (dopo che, nella storia principale, abbiamo preso parte alla caccia), ovvero dopo una decina abbondante di ore di gioco. Questo DLC non offrirà nessun cambiamento particolare nel modo di giocare ma, un po’ come fatto da CD Projekt Red con il secondo DLC di The Witcher 3, proporrà un’avventura un po’ bizzarra e divertente. Per i fan di questo gioco, probabilmente un must da giocare!

Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad. Appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose.

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.

Joypad è membro di