Intervista con Kevin Sussman e Kristian Nairn

Avrete sicuramente letto il nostro reportage dalla Fantasy Basel 2016 ma abbiamo ancora una chicca per voi! Abbiamo avuto l’occasione di scambiare qualche parola veloce con Kevin Sussmann (Stuart in The Big Bang Theory) e Kristian Nairn (Hodor in Game of Thrones).

Logo_FantasyBasel_RGB_web-1

Joypad: Kevin, Kristian, qual è il vostro episodio preferito delle vostre serie?

Kevin: Il mio episodio preferito non è uno in cui ci sono personalmente. È quello in cui i ragazzi trovano l’anello del Signore degli Anelli e nessuno di loro è disposto a lasciarlo agli altri. Mi piace molto la semplicità dell’episodio, coi ragazzi che non vogliono lasciarle l’anello e credo sia un episodio molto intelligente e divertente.

Kristian: È difficile scegliere ma direi il Matrimonio Rosso. Semplicemente perché noi sapevamo cosa sarebbe successo da così tanto tempo e tutti coloro che non avevano letto il libro hanno avuto una reazione shockata, con internet che praticamente è esploso. Ed è stato davvero divertente vedere tutti impazzirci sopra.

IMG_8942

Joypad: Kevin, l’hype attorno a Big Bang Theory è enorme e siamo sicuri che la tua vita sia cambiata molto da quando sei entrato nel cast. Se potessi, cosa diresti al te stesso giovane, quello che ancora non è stato in Big Bang?

Kevin: Ancora non so bene in che direzione stia andando la mia vita e vorrei che il me stesso del futuro mi dicesse semplicemente di non preoccuparmi mai di nulla.

Joypad: hai recitato anche in teatro, cosa preferisci tra tv e teatro?

Kevin: Sono cose molto diverse ma in fondo Big Bang Theory è girato di fronte ad un pubblico reale. Un mio amico l’ha una volta descritto come teatro con una rete di sicurezza perché se la scena non funziona la puoi ripetere o i writer possono riscrivere al volo una battuta che non funziona. Ma rimane sempre il pubblico nello studio che è una componente molto importante perché hai un riscontro immediato, cosa che amo. Preferisco comunque il teatro perché non rompi la continuità della storia ma rimango un gran fan del cinema… direi che la cosa che ho appena fatto è quella che non vorrei fare dopo!

Joypad: Kristian, sappiamo che Hodor non è il personaggio più loquace che c’è… qual è la cosa più difficile nell’interpretare questo ruolo?

Kristian: È un ruolo molto fisico, negli anni mi ha davvero affaticato molto. Isaac, il ragazzo che interpreta Bran Stark è cresciuto ed è diventato sempre più pesante col tempo. Ciò che era divertente nella prima stagione è diventato difficile visto che lui è alto 1 metro e 80 ora e io devo portarlo in giro. Ma comunque dipende dal tipo di episodio che stiamo girando, può essere facile o molto difficile. Lavoriamo con dei registi molto bravi che però ci richiedono molto e l’avere una sola parola per esprimere un ampio spettro di può essere una vera sfida. È una cosa che mi piace comunque perché sono una persona piuttosto espressiva e la cosa mi riesce naturalmente.

IMG_8960

Joypad: Molti di noi sono fan di Game of Thrones ma com’è farne parte?

Kristian: Ha cambiato la mia vita completamente. Rispetto a 7 anni fa non c’è nulla della mia vita che è com’era prima. Ora vado in Svizzera a conoscere i fan! Mi permette di fare cose che prima non potevo, ha anche aiutato la mia carriera musicale e mi sono fatto una seconda famiglia fatta delle persone che ho conosciuto sul set, amicizie che credo dureranno per tutto il resto della mia vita. Sicuramente è la cosa migliore, le persone con cui lavori.

Joypad: Kevin qual è stato il momento più memorabile sul set?

Kevin: Mmmh, ok. Un giorno mi trovavo nel backstage dove c’è il buffet ed è un posto piuttosto buio perché le luci principali sono per illuminare il set. Lì ci sono solo delle luci rosse e tra i vari cibi c’era dell’anatra. Ne ho preso un po’ e… (ride)… l’ho portata nel mio camerino che pure lui è piuttosto buio perché avevo solo una lampada da tavolo accesa. Mentre sto mangiando l’anatra mi accorgo che è piuttosto dura e anche se di solito mi piace l’anatra ben cotta mi sono ritrovato a mordere senza riuscire a mangiare. Allora ho guardato bene e mi sono accorto che era una cosa piuttosto schifosa e non capivo bene e appena l’ho messa bene sotto la luce ho realizzato che stavo guardando il collo dell’anatra e che ne rosicchiando il becco… quindi… beh questo è stato il mio momento che non scorderò.

Joypad: Kristian se tu potessi essere un altro personaggio della tua serie TV, chi ti piacerebbe essere?

Kristian: Vorrei essere Arya perché è un personaggio memorabile con una storia davvero interessante. Come dicevo il mio ruolo è duro perché devo sempre portare in giro Bran! Ma non credo ci sia un’attrice più adatta di Maisie Williams per quel ruolo!

Joypad: E tu Kevin?

Kevin: Beh io ho fatto John Snow in una delle ultime puntate di Big Bang Theory! Quindi sono piuttosto soddisfatto!

IMG_8939

Joypad: Kevin però non senti come se il tuo personaggio sia stato maltrattato dagli autori? In fondo nella prima stagione sei anche uscito con Penny.

Kevin: No in realtà come attore non mi sento maltrattato perché con Stuart ho la possibilità di contrappormi ai personaggi principali che oramai hanno relazioni stabili e di successo. Stuart è un personaggio più sfortunato che però fa ridere e che è evoluto nel tempo. Sono ovviamente contento di essere sullo schermo, più lo sono e più sono felice.

Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad. Appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose.

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.

Joypad è membro di