Huawei presenta Mate X

Il Mobile World Congress è ormai cominciato e non manca la storica casa produttrice cinese Huawei a presentare qualche nuovo interessante prodotto per questo 2019.

Dopo la presentazione di Samung Galaxy Fold da parte del produttore coreano, Huawei risponde con il suo concetto di smartphone pieghevole, e meglio con il nuovo modello Mate X. Il cuore di Huawei Mate X è sicuramente lo schermo flessibile da ben 8 pollici (2280 x 2000 pixel) il quale, grazie al meccanismo Falcon Wings Design (una cerniera costruita in ceramica), si chiude su sé stesso “come delle ali” dando luogo a due display sulla scocca: uno anteriore pari a 6.6 pollici e uno posteriore pari a 6.38 pollici. Sulla parte destra posteriore del dispositivo si trova la M Bar, nella quale vi è racchiusa la componentistica dedicata alle fotocamere (tripla fotocamera) e ai vari sensori. Il sensore biometrico, invece, è integrato nel tasto di accensione. Di seguito sono elencate le principali caratteristiche tecniche:

  • Dimensioni: 146,2 – 78,3 x 161,3 x 5,4 – 11 mm per 295 gr;
  • Android 9 Pie con EMUI 9.1.1;
  • Display OLED flessibile: frontale: 6,6” 2480 x 1148, posteriore: 6,38” 2480 x 892, aperto: 8” 2480 x 2200;
  • Kirin 980 con chip Balong 5000 per la connettività 5G (multi-mode con velocità fino a 4,6Gbps in download e 2,5Gbps in upload);
  • GPU Mali-G76 e Chip NPU dedicato;
  • 8GB di RAM LPDDR4X;
  • 512GB di memoria interna espandibile con NM Card fino a 256GB;
  • WiFi 802.11ac dual band, Bluetooth 5.0 LE;
  • GPS (L1+L5 dual band) + GLONASS + BeiDou + Galileo + QZSS;
  • AI Smart Dual SIM;
  • aptX, aptX HD, LDAC e HWA Audio;
  • USB Type-C 3.1 Gen. 1;
  • Falcon Wing Design con cerniera meccanica in ceramica;
  • M Bar con camera e sensori integrati;
  • Sensore delle impronte digitali laterale integrato nel pulsante di accensione;
  • Doppia batteria per complessivi 4500 mAh, con caricatore da 55W;
  • Fotocamere: 3 + ToF (40 mpx, 16 mpx ultra-wide, 8 mpx telephoto).

Huawei Mate X sarà disponibile nel corso dei prossimi mesi (seconda metà del 2019) a un prezzo non proprio accessibile. Si parla, infatti, di ben EUR 2’299 che, al cambio attuale, supera ampiamente la soglia dei CHF 2’000.-. 

Ardral

Scritto da : Ardral

Studente, sportivo (nuotatore e crossfitter), redattore, tra le varie attività e passioni quella dei videogiochi rimane una delle principali. Amante delle proprietà intellettuali targate Nintendo e PC Gamer tramite un leggerissimo RoG da 5 kg, il Pusti è uno degli storici redattori in quel di Joypad.

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.