Giocato alla gamescom: Marvel’s Spider Man

Durante la Gamescom siamo tornati a giocare a Spider-man di Insomniac Games, titolo esclusivo PlayStation 4 in uscita il 7 settembre prossimo. Alla kermesse tedesca abbiamo giocato di nuovo alla stessa demo provata durante l’E3 lo scorso giugno. Al posto di riscrivere di nuovo l’intero articolo, vogliamo concentrarci su quello che abbiamo fatto diversamente questa volta.

Durante l’E3 avevamo scritto che: “abbiamo giocato in una zona di città non particolarmente grande e solo alcune attività da fare. La cosa di cui eravamo più curiosi è il funzionamento delle ragnatele per muoversi in città. In passato, in alcuni giochi Spider-Man lanciava le sue ragnatele nel cielo e queste si attaccavano miracolosamente sempre a qualcosa. Nel gioco di Insomniac invece dobbiamo assicurarci che esiste un punto di ancoraggio prima di sparare una ragnatela con il trigger destro. Volendo è anche possibile darci una spintarella in più alla fine di un’oscillazione per guadagnare un po’ d’inerzia. È necessario spendere qualche minuto prima di essere in grado di muoversi per l’ambiente urbano con efficacia ma, una volta capito come funziona, è decisamente divertente. Insomniac non è certo nuova nel creare giochi con sistemi di movimento particolari, basti pensare Sunset Overdrive, col quale Marvel’s Spider-Man condivide la stessa filosofia di movimento con inerzia. Andare da un punto A ad un punto B insomma è una faccenda divertente e ci sentiamo totalmente liberi di sfruttare la città come se fosse il nostro parco giochi personale: saltare dai palazzi, correre sulle facciate, penzolare dalla nostra ragnatela. Si può fare tutto.” La cosa rimane vera e proprio per questo, alla gamescom, non abbiamo affatto seguito la quest principale.

In città ci sono diverse attività da portare a termine e, in 15 minuti scarsi di demo, non ci è stato possibile provare tutto. Ma abbiamo deciso di lanciarci in un’attività decisamente divertente: abbiamo assaltato un covo di malviventi. Si trattava di una sorta di magazzino su due piani con un’ampia zona aperta nel centro, tra i vari piani. Per ripulire la zona abbiamo dovuto eliminare quattro ondate di nemici, di difficoltà e numero sempre crescenti. In questa occasione abbiamo davvero potuto saggiare le potenzialità del sistema di combattimento ideato da Insomniac. Il flow del combattimento è di quelli senza sbavature, a patto che abbiamo incamerato ben benino i comandi. Spidey salta, tira pugni, schiva e lancia ragnatele in quello che è un vero balletto di botte da orbi. L’utilizzo intelligente di schivate e ragnatele permette al giocatore di colpire un nemico, spostare l’attenzione su un altro per qualche istante, approfittare della presenza di oggetti pesanti da usare come armi improvvisate (sacchi di cemento, tombini, portiere di automobili, scaffalature intere, bidoni… c’è parecchio con cui divertirsi) e continuare a danneggiare i nemici senza soluzione di continuità. Se inizialmente si tratta di un sistema divertente per eliminare i cattivi, col passare delle ondate diventa sempre più importante padroneggiarlo davvero. L’arrivo sul campo di nemici dotati di armi da fuoco come mitragliatrici e lanciarazzi complica le cose in modo sostanziale. Spider-man non ha molte difese contro le armi da fuoco ed è quindi necessario occuparsi di questi nemici per primi. Tirare contro di loro delle ragnatele, avvicinarsi in modo repentino per poter dare colpi corpo a corpo è una delle mosse più importanti nell’armamentario di Spidey.

Il combattimento continua a ricordarci molto la serie Batman di Rocksteady ma in realtà una sua dimensione particolare. Specialmente per quanto riguarda l’idea del flow, che viene in modo piuttosto chiaramente da Sunset Overdrive, uno dei titoli indubbiamente più interessanti usciti su Xbox One finora (almeno, secondo chi scrive). Da Sunset, Spider-man prende il meglio proponendo un gameplay fondamentalmente diverso ma accomunato da un marcato divertimento che non può che lasciarci con la voglia di averne di più. Fortunatamente mancano poche settimane all’uscita del gioco perché Marvel’s Spider-Man è uno dei titoli da avere quest’autunno.

 

Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad. Appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose.

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.

Joypad è membro di