Due nuove estensioni per The Witcher 3: Wild Hunt

CD Project Red ha annunciato due nuovi DLC con i controfiocchi, che permetteranno ai fan della saga The Witcher di aggiungere ben oltre 30 ore  di divertimento supplementare.

image_the_witcher_3_wild_hunt-21365-2651_0002

Con Hearts of Stone, il nostro ammazzamostri preferito, Geralt di Rivia, dovrà risolvere un intricato mistero legato allo sfuggente Uomo di Vetro (Man of Glass), che prolungherà il piacere di una buona decina d’ore. Altre venti ore saranno dedicate a Blood and Wine, dove Geralt scoprirà la nuova regione di Toussaint, una terra devastata dalla guerra, e tenterà di svelare un antico sanguinoso segreto. I due DLC saranno disponibili quest’anno e rispettivamente nel 2016.

Visto che lo sviluppo di Wild Hunt sta per finire, il team ha iniziato a lavorare su due nuove grandi avventure ambientate nel mondo di The Witcher“, ha affermato Marcin Iwinski, co-fondatore di CD Projekt RED. “Ci ricordiamo perfettamente di quei tempi in cui gli add-on espandevano grandemente il valore dei giochi con contenuti significativi. Da giocatori, vorremmo che si tornasse indietro. In passato avevamo già detto che, qualora avessimo deciso di rilasciare contenuti a pagamento, sarebbero stati grandi in termini di dimensioni con un giusto rapporto tra il loro valore e il denaro speso. Entrambe le nostre espansioni offriranno più ore di gioco di molti titoli standalone in commercio“.

CD Project Red ha annunciato che tutti i 16 DLC previsti saranno gratuiti. Il gioco promette 100 ore di gioco per essere completato al 100% e 25 per finire la storia principale.

 

 
 

Bizio

Scritto da : Bizio

A Bizio piace Resident Evil :D

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.