CoD Black Ops 2 innova il multiplayer

Durante la presentazione di Cod Black Ops 2 sono state dimostrate le nuove modalità multiplayer, che tenteranno di portare una ventata d’aria fresca nel genere FPS su console.

Creare le classi!
Se una volta le classi selezionabili dal giocatore erano fisse (pensiamo ad esempio al cecchino o al soldato di fanteria) ora abbiamo la totale libertà nel creare un profilo di gioco che corrisponda ai nostri desideri. Nelle classi di Black Ops 2 possiamo customizzare ogni minimo dettaglio del nostro armamentario, fino a spingerci al rinunciare ad un arma secondaria per favorire altre peculiarità. Il sistema di basa su 10 slot che vanno riempiti di armi e potenziamenti per le stesse, ma anche di capacità tattiche (ad esempio un mirino laser) e di miglioramenti fisici.
Oltre alle classi abbiamo anche gli score streakers che premieranno la nostra bravura facendoci usare simpatici armamentari pesanti (quali droni e tank comandati dall’IA). Per ottenere questi streak dobbiamo giocare in modo corretto. Non basterà, ad esempio in una partita CTF, uccidere indiscriminatamente i nemici. Il gioco premia i gamer che lavorano in team con lo scopo di vincere nella modalità scelta. In cattura la bandiera il giocatore che si impossessa della bandiera nemica, che uccide nemici e che la riporta nella propria base guadagnerà molti più punti rispetto ad un giocatore che va in giro da solo a fare una carneficina. Il game designer David Vonderhaar l’ha definito un sistema per dirigere il gameplay verso il “desirable gameplay behaviour”, ovvero per rinforzare le pratiche di gioco utili. Non potremmo essere più d’accordo!
La customizzazione delle classi non è quella del personaggio però, dal momento che troveremo anche un più classico sistema di esperienza e di rango. 55 sono i livelli proposti alla base, con altri 10 prestige. Vi sono anche delle medaglie per premiare le mosse migliori.

Black Ops 2 e gli ESports = CodCasting
Una feature che sarà davvero molto benvenuta nella community dei pro gamer è la gestione del broadcast delle partite. Grazie a CodCasting si possono infatti trasmettere le partite tra clan rivali su internet in diretta, con la possibilità di inserire feeds video in diretta da una webcam, di ascoltare solo un team, di seguire un commento, di vedere una mappa in tempo reale oppure di vedere una camera di gioco e le statistiche di gioco (una sorta di picture in picture insomma).
Tramite CodCasting insomma si possono organizzare tornei multiplayer di qualità, grazie a strumenti potenti e totalmente integrati nel gioco. Pare che non sia dunque più necessario acquistare schede video dedicate e computer appositi. Una feature che farà sicuramente la gioia di molti!

Ma il gioco in se?
Durante la nostra prova nel floor aperto al pubblico, Call of Duty Black Ops 2 si è rivelato un gioco complesso ma molto divertente. Le meccaniche di gioco, per quanto abbiamo potuto appurare, filano lisce come l’olio e siamo davanti ad un FPS duro e puro. Graficamente siamo ad un ottimo livello e se avrete la possibilità di giocarci su un sistema audio 5.1, sarete totalmente avvolti dalla battaglia.

Ogni gamer in cerca di sfide e di un minimo di novità nel multiplayer non dovrebbe farsi scappare questo nuovo Call of Duty.

Avatar

Scritto da : Joypad

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.

Joypad è membro di