Bee simulator hands on ma anche green on

Bee simulator è un nuovo action game, creato dallo studio polacco Varsav Game Studios S.S. e pubblicato da Bigben Interactive, che ha come scopo quello di ambientare le proprie avventure nel mondo delle api. L’idea principale che si nasconde dietro a questo progetto è in effetti quella d’istruire divertendo.

Come lo dice il nome stesso, Bee simulator è un simulatore di volo ché segue la storia di un piccolo membro di un’arnia situata all’interno dell’albero di un parco cittadino, ispirato a quello di Central Park, New York. All’interno del gioco potremo guardare il modo attraverso gli occhi di un’ape e viverne i rituali seguendo le abitudini di questo insetto. Potremo quindi goderci l’impressionante prospettiva di un animale di 2.5 centimetri che scorrazza attraverso un ambiente di 1 chilometro quadrato, nel quale tutto è stato ricreato rispettando le proporzioni originarie. Una feature interessante a questo proposito è sicuramente quella di poter scegliere di vedere con gli occhi di un’ape, ovviamente per quanto riguarda gli ultravioletti e non i “pixeloni”. Questo ci permetterà di riuscire a distinguere i fuori ed i pollini più rari ed interessanti che ci daranno una carica maggiore. Ecco perché in questo caso è decisamente appropriato parlare di simulazione a tutti gli effetti.

Il nostro scopo non sarà però solo quello di volare di fiore in fiore raccogliendo polline. Da buon action game il nostro fine è anche quello di superare differenti challenges; la più importante delle quali sarà quella di salvare l’arnia in modalità campagna. Le sfide che ci si presenteranno lungo il percorso possono andare dalle semplici corse raso terra attraverso un percorso pieno di ostacoli naturali (che possono essere rappresentati da ragnatele, vento, mosche, ostacoli fisici ecc..), riuscire a vincere una battaglia a suon di colpi con altre api o le vespe (antagonisti naturali più importanti), o riuscire a copiare le mosse di “danza” proposte da un’altra ape; perché si, le api comunicano così.

Il gioco è inteso per essere fruito all’interno del mondo domestico e da tutta la famiglia. Per questa ragione sono state inserite al suo interno due modalità di gioco: una più difficile e una più facile che può essere utilizzata anche dai più piccolini. Questo soprattutto in virtù del fatto che il gioco è stato tradotto in ben 13 lingue, eliminando così l’ostacolo della lettura, e che nonostante si tratti di un simulatore di volo, risulta molto facile all’uso.

Si può scegliere di giocare in solitario o in gruppo fino ad un massimo di quattro giocatori. Quest’ultima possibilità apre le sfide a 3 nuove mappe, separate dalla precedente, nella quale si potrà decidere se giocare in modalità cooperativa o di sfida. Istruire divertendo quindi, ma attenzione, non abbiate paura! Si tratta pur sempre di un action game nel suo cuore originario, al quale sono stati aggiunti dei connotati educativi che filtrano in maniera fluida nel corso del gioco. Per esempio nei momenti di attesa e caricamento di una mappa appaiono due righe sull’impatto di certe nostre abitudini sull’ambiente. Andando a consultare il nostro giornale si possono scopriremo le varie informazioni riguardanti gli elementi già incontrati e i vari consigli per vivere una vita più bee-frienfly. Oltretutto la raccolta del polline prevede unicamente lo sfioramento dei fiori e una modalità di volo col nitro, funzionalità che dinamizzando l’azione di gioco.

L’idea e nata dal fatto ormai noto da anni che le api e gli insetti stanno in generale subendo un’ecatombe importante con conseguenze molto gravi sul mondo della produzione agricola e della diversità ambientale. Mettendosi nei panni del piccolo insetto il player potrà scoprire il mondo di questo imenottero tanto importante alla sopravvivenza del pianeta, ricevendo anche a tratti informazioni su cosa fare praticamente per poterli aiutare.

Sarà possibile vestire i panni della nostra ape impollinatrice a partire dal 14 novembre su PC, PS4, Xbox One, Nintendo Switch.

Gaiuzz

Scritto da : Gaiuzz

Non credo nelle biografie!

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.