SNK 40th Anniversary Collection

Scritto da il il Recensioni, 4 più
chiudi [x]

SNK 40th Anniversary Collection

Amanti dei giochi retrò, oggi vi parleremo di SNK 40th Anniversary Collection una raccolta di ben 25 giochi (26 su Xbox) della storica azienda giapponese produttrice di videogiochi, annunciata prima lo scorso novembre su Nintendo Switch e uscita solo da poco su Xbox One, la versione da noi recensita. Ma bando alle ciance, vediamo di che si tratta!

Il ritorno delle vecchie glorie

Grazie a questa collection, tutti avremo modo e il piacere di riscoprire titoli (in 1080p!) che hanno fatto la storia videoludica della grande SNK. Una collection che sicuramente verrà apprezzata dai videogiocatori più datati e una grande novità per i nuovi videogiocatori che vogliono rispolverare e scoprire i giochi che si giocavano negli anni 80-90 con un livello di sfida che solo pochi giochi moderni riescono a raggiungere.

Seppur riprodotti fedelmente dai comandi dati con il controller, differiscono da quelli dei cabinati e non solo in fatto di dinamicità ma anche di reattivà, una caratteristica che per i puristi o per i più competitivi potrebbe far storcere il naso, vista la difficoltà dei giochi in certe situazioni. Proprio per questo viene introdotto il riavvolgimento del tempo, una funzione che vi darà la possibilità di ripetere la dove avrete sbagliato, e quindi trovare il modo di superare il livello. Anche questa una funzione che lascia il tempo che trova, facendo perdere quell’aria di sfida che si creava inevitabilmente in certe situazioni. Una nota di merito va data alle impostazioni (accessibili anche in gioco) dove potremo cambiare la difficoltà, il numero di vite a disposizione, ma anche i comandi. Il parco titoli a disposizione conta 25 giochi (26 giochi su Xbox) sia nella loro versione per cabinato e altri nella versione console.

In oltre sarà anche presente la doppia versione, in cui si potrà giocare sia l’edizione americana o europea, che a quella giapponese. La cosa negativa è che, seppur ci vengono proposti titoli del calibro di Alpha Mission, Tnk III, Athen e Vanguard, mancano certi capolavori come i Metal Slug che hanno avuto un grandissimo successo a quei tempi (e ancora oggi)… comunque sia, i giochi da giocare non mancano e la presenza di più versioni dei medesimi non fa altro che aumentare la rigiocabilità di questa collection.

In definitiva

Come avrete notato non è stato detto nulla a riguardo del lato tecnico perché i giochi proposti dalla collection sono tali e quali quelli di una volta, una riproduzione perfetta! Quando prenderete in mano il vostro controller e avvierete la collection verrete subito trasportati indietro di 30-40 anni e la sensazione di giocare quei giochi poco differisce da quella di giocarli in un vecchio cabinato, in una delle sale giochi di un tempo. Forse la possibilità di riavvolgere il tempo e i comandi riprodotti da un controller si distaccano un po da quell’ambiente retrò. Ma noi ci siamo divertiti lo stesso e siamo sicuri che lo farete anche voi. SNK ha fatto la storia con i suoi titoli negli anni ’80-’90 e poterli rigiocare oggi sul proprio divano, bevendosi una bibita gasata e sparando ad alto volume una canzone degli Eurythmics, è un viaggio nel passato che consiglierei a tutti, soprattutto ai più nostalgici degli anni 80-90.

Ci piace

  • Per i più nostalgici è gran ritorno al passato
  • Rigiocabilità elevata
  • Difficoltà piuttosto alta (come tutti i giochi degli anni 80-90)

Non ci piace

  • Mancano alcuni titoli famosi
  • La possibilità di ripetere per correggere gli errori
4
Alberto Foroni

Scritto da : Alberto Foroni

Cameraman - Videomaker un tempo youtuber ma da sempre appassionato di videogames

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.