Plants Vs Zombies: La Battaglia di Neighborville

Scritto da il il Recensioni, 5 più
chiudi [x]

Plants Vs Zombies: La Battaglia di Neighborville

Sembra ormai lontano quel 2014, quando il Plants VS Zombies di EA prese vita e successivamente si trasformò nello sparatutto in terza persona che oggi tutti conosciamo. Con Battle for Neighborville ci troviamo davanti al capitolo più completo e ben strutturato della serie. Ma scopriamolo insieme…

Nel giardino che vorrei…

Battle for Neighborville non è solo il titolo del gioco e la sua ambientazione, ma il vero e proprio Hub di gioco, dove potremo formare la nostra squadra, prendere confidenza con i nuovi (o vecchi) personaggi della serie, personalizzarli e selezionare le miriadi di attività che questo nuovo titolo della serie ci offre. Prima di tutto dovremo scegliere a quale fazione unirci (Piante o Zombies) e il gioco ci permetterà di farlo in qualsiasi momento. Il numero di personaggi in squadra è aumentato a 10, mentre le classi sono le solite di sempre. Attacco, supporto e difesa. La prima cosa che noteremo è la possibilità di correre con tutti i personaggi (una feature tanto richiesta e mancante nei titoli precedenti), mentre noteremo che alcune abilità sono state sostituite con altre o semplicemente modificate.

Nel Hub principale ci sono tutte le cose che un giocatore di Plants Vs Zombies desidera. Un poligono di tiro, un intero parco giochi dove potersi divertire con gli amici e non, testando le abilità di ogni personaggio di ogni fazione, vari collezionabili da trovare, missioni/attività da avviare e negozi dove poter spendere soldi di gioco (o reali) per acquistare potenziamenti e cosmetici (salvabili in 3 preset) per il nostro personaggio. Questi potranno raggiungere il livello 7 che ci consentirà di sbloccare dei punti passivi che vengono attivati nel momento in cui soddisferemo certi requisiti come fare più danni, avere poca vita, ecc.

Le modalità di gioco

Le modalità base di gioco non differiscono da quelle del titolo precedente, Garden Warfare 2, ma presentano qualche modifica. Faranno il loro ritorno la classica modalità multiplayer, orda e campagna. Per i giocatori solitari invece avremo delle missioni assegnateci da determinati personaggi che consisteranno nel completare determinati obiettivi ci permetteranno di ottenere monete e badge per acquistare oggetti unici per i nostri personaggi. Una cosa che tutti apprezzeremo è il fatto di condividere lo schermo con i nostri amici in tutte le modalità di gioco (una feature ormai abbandonata da molti giochi e ancora tanto amata da noi giocatori). La modalità orda è la solita modalità cooperativa a 4 giocatori che però differisce da quelle precedenti non essendo più illimitata.

Per quanto riguarda il multiplayer avremo a che fare con il deathmatch a squadre di una vita, ovvero 8 contro 8 in cui dobbiamo raggiungere il punteggio di 50 per vincere. Avremo una modalità in stile “Battle Arena” 4 su 4 dove ogni inizio round i personaggi precedenti non sono più utilizzabili, costringendo i giocatori a selezionar sempre eroi diversi. Poi c’è la modalità Assorbimento dei territori, ovvero una modalità, stile conquista, per 24 giocatori, su una mappa cambia continuamente. Una squadra attaccherà mentre l’altra deve difendersi. Molto molto divertente!

Il comparto tecnico

Per quanto riguarda il lato tecnico, già dai primi trailer si poteva notare una cura dei dettagli migliorata, come anche la risoluzione stessa e le texture dei personaggi e dei paesaggi. Gli fps sono sempre stati stabili nelle nostre prove su Xbox One X mentre per quanto riguarda la lingua troveremo la traduzione in italiano (d’altronde sia le piante che gli zombies non fanno altro che fare versi e borbottii).

In definitiva

Plants vs Zombiess: Battle for Neighborville è il titolo sparatutto in terza persona più bello, divertente e completo della serie. Tante modalità di gioco, tanto divertimento e un’accessibilità pressoché totale verso tutti i giocatori che proveranno questo titolo adatto a tutte le età. Noi ci siamo divertiti tanto a provarlo e sicuramente lo farete anche voi.

Ci piace

  • Tantissimi contenuti
  • Molto divertente, adatto a chiunque

Non ci piace

  • Difficoltà forse non abbastanza alta per gli amanti della competizione.
5
Alberto Foroni

Scritto da : Alberto Foroni

Cameraman - Videomaker un tempo youtuber ma da sempre appassionato di videogames

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.