Nintendo Switch Sports

Scritto da il il Recensioni, 3 più
chiudi [x]

Nintendo Switch Sports

Nintendo Switch Sports
Nintendo ci piace la tua volontà di proporre giochi attivi.

Dopo l’eccellente Ring Fit Adventures, al quale ho raggiunto e sorpassato il livello 500, la curiosità per il successore di Wii Sports era davvero tanta. Ma Nintendo Switch Sports dove si posiziona?

Faccio sport in salotto

Switch Sports è un gioco leggero, che invita ancor più del solito ad essere giocato in compagnia. Non c’è una storia alla Ring Fit ma un “simulatore” sportivo esattamente come ci aspettavamo. Gli sport proposti sono piuttosto variati: Tennis, Calcio, Bowling (i classici se vogliamo) ma anche Badminton, Pallavolo e Chanbara. Sport che si abbiano bene al concetto di motion gaming di Swich: con un controller nella mano e l’altro attaccato alla gamba, proprio come in Ring Fit (l’accessorio e quindi il medesimo già visto).

Tennis

Iniziamo da quell’attività che ai tempi della Wii fece davvero da catalizzatore per l’attenzione, il tennis. In Switch Sports ritroviamo fondamentalmente l’esperienza vista tanti anni fa. Il tennis è uno sport semplice da capire col motion gaming: colpire la pallina al momento giusto. La precisione nei tiri è buona ma non eccellente; la traiettoria della pallina dipenderà più che altro da quando la colpiremo piuttosto che da quale direzione tentiamo di colpirla e questa nuova versione non aggiunge poi granché a quello già proposto in passato. Tennis è quella modalità che comunque ritorneremo a giocare perché è immediata e divertente, specialmente se giocata in compagnia di qualcun altro (il gioco è in doppio e ogni giocatore controllerà un personaggio – ovviamente la modalità a quattro richiede parecchio spazio per giocare oppure, più semplicemente, di essere affrontata on multiplayer online!

Bowling

Un altro classico del motion gaming è il bowling, uno di quei must che assieme al tennis fecero la fortuna di Wii Sports. Da un lato perché è divertente e dall’altro perché è tra i meno faticosi e possiamo giocarci anche in una pigra serata con gli amici! Le partite, aperte da 1 a quattro giocatori che possono anche condividere lo stesso joy-con, sono appassionanti. La maggiore precisione dei joy-con rispetto ai wiimote ha aggiunto un certo livello di direzionalità alla traiettoria della palla a patto però di essere assai precisi noi. Oltre alle partite classiche poi troviamo anche una modalità speciale in cui ci ritroveremo a giocare con delle piste da bowling piene di ostacoli. Bowling è probabilmente lo sport più riuscito e quello con cui abbiamo speso maggior tempo.

Calcio

Il calcio è forse lo sport che mi interessa di meno in assoluto. Non perché sia fatto male ma perché proprio lo sport del calcio mi lasci assolutamente indifferente. Ma non sia mai che non si provi anche quello. Le partite di calcio di Switch Sports non sono affatto realistiche, con un pallone enorme nel campo e fino a due giocatori in campo (in locale) o quattro online. A differenza degli altri sport, il calcio è quello più complesso per quanto riguarda i controlli. Dovremo occuparci del movimento sul campo usando lo stick sinistro, potremo scattare premendo un pulsante e tirare usando il joy-con. Possiamo fare passaggi, pallonetti e tiri più potenti oltre che attivare movimenti avanzati come la rovesciata e un tuffo di testa (ma non mimando per davvero queste cose, ovvio!). Possiamo anche avvalerci del già citato strap, il sistema di fissaggio alla gamba del joy-con sinistro. Nel calcio troviamo una modalità di gioco speciale per sfruttare questa cosa ma onestamente ci è parsa un po’ inutile. Il controller nello strap attiverà il tiro ma se lo facciamo al momento giusto, forza e direzione non hanno granché come impatto. In generale ci è parso un po’ troppo erratico e un filo frustrante. Calcio, in generale, si tratta di una trasposizione che col calcio vero non ha tantissimo a che vedere ma, ciò nonostante, se ci prenderemo la briga di capirlo, può risultare divertente. Non sarà quella l’attività che sceglierete per giocare al volo con qualcuno che è venuto a farvi visita ma piuttosto una cosa che tornerete a rifare per conto vostro. Da non fan del calcio mi ha comunque intrigato.

Pallavolo

La pallavolo è una modalità interessante perché offre una certa varietà nel gameplay. Ora potremo colpire la palla, alzarla o schiacciarla in base alle necessità. Ci vuole un attimo a imparare i tempi per certe mosse ma appena impareremo a fare un bel muro sarà una bella soddisfazione. Ci sono colpi potenti, effetti che si concatenano e in generale è stata una bella sorpresa. Come tanti altri giochi, possiamo affrontare una partita da 1 a quattro giocatori.

Badminton

Simile al tennis ma non poi molto è il badminton. Le racchette e il volano fanno un po’ una brutta figura rispetto alla pallina da tennis. Ora ci ritroveremo in campo con solo due giocatori e potremo scegliere tra tiri potenti e tiri più leggeri (premendo un tasto sul controller però, non muovendo meno le braccia). Le criticità del tennis si ripresentano, in particolare il fatto che è molto difficile dare una direzione ben precisa al volano, e fondamentalmente è una versione inferiore del tennis. Per fortuna che almeno la direzione generale è possibile imprimerla a dipendenza se facciamo il movimento verso destra o verso sinistra. Ma può essere anche una variazione sul tema benvenuta se il primo diventa ripetitivo.

Chanbara

Terminiamo la carrellata con il chanbara: fondamentalmente uno scherma più caotico e nettamente meno pericoloso. Chanbara fu introdotto in Wii Sports Resort (il sequel meno conosciuto dai più) e fondamentalmente dovremo duellare con le spade. Il giocatore può attaccare o difendersi dai fendenti avversari. Sarà incoronato vincitore quello tra i due che riuscirà a far cadere l’altro dalla piattaforma su cui si trovano a furia di colpi e parate. È un gioco assai divertente che testa i riflessi più che l’abilità ma è perfetto per una rapida serie di partite a due, specialmente in una serata giochi.

Online & personalizzato

Nintendo Switch Sports punta tanto sul multiplayer online. Ogni sport è affrontabile online, condividendo la stessa console con giocatori che ne sfideranno altri chissà dove nel mondo. Il programma è abbastanza variegato: una lega pro per partite ranked, multiplayer online e multiplayer online. Il numero di giocatori locali dipende ovviamente dalla disciplina scelta: solo uno per chanbara e badminton ma di più per bowling, tennis e via dicendo. Il calcio funziona assai bene, visto che ci ritroveremo in partite di 4 contro 4 mentre per altri giochi, ad esempio il bowling, c’è un po’ più da aspettare per come funzionano le regole del gioco. L’online ci è sembrato comunque il meglio per condividere l’esperienza con un amico presente in salotto con noi, è un modo per aumentare l’esperienza pur mantenendo quel senso di condivisione che solo il multi locale sa offrire.

Esistono delle opzioni di personalizzazione dei nostri avatar in gioco. Per prima cosa potremo scegliere diversi avatar, creati appositamente per il gioco. Sbloccare nuovi vestiti, oggetti e capigliature però richiederà tempo, visto che è necessario ammassare vittorie online. Facendolo potremo spendere i nostri punti vinti per sbloccare nuove cosmetiche da uno slot il quale si sblocca nel tempo. Avremmo preferito avere ogni dettaglio subito ma capiamo che Nintendo voglia farci sudare un po’ lo swag migliore.

Ci sta!

Nintendo Switch Sports è un gioco assai carino. Difficile immaginare che possa continuare ad attirarci a sé, anche se altri sport sono previsti come DLC (il golf, il gioco che più ci ispira, è atteso per l’autunno per esempio). Probabilmente sarà come Wii Sports, divertente per una serata con gli amici: un’attività immediata e spassosa per cambiare un po’ il senso della soirée.

Ci piace

  • Immediato
  • Variegato
  • Online

Non ci piace

  • Longevità in dubbio
  • Controlli imprecisi
  • Nulla di particolarmente nuovo
4.75

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad. Appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose.

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.

SGN Logo

Altri membri di SCN:
games.ch
the(G)net.ch