Mass Effect Legendary Edition

Scritto da il il Recensioni, 9 più
chiudi [x]

Mass Effect Legendary Edition

Mass Effect è quel nome che fa scendere brividi lungo la schiena di ogni giocatore che si rispetti. Brividi di piacere perché la trilogia originale fu davvero epica, sebbene lungi dall’essere perfetta. Brividi di orrore perché, beh, Mass Effect Andromeda (devo per caso dire altro?).

Ma ora, con la Legendary Edition che si propone di offrire un’esperienza più coesa e specialmente in un unico pacchetto. Pronti a ritornare sulla Normandy?

Mass Effect 1 faceva cagare

Ok, mi piace stuzzicarvi. Ma la realtà delle cose è questa: acquistai Mass Effect 1 su Xbox 360 al lancio e lo abbandonai molto rapidamente, schifato dal gameplay imbarazzante e dalle mie pessime scelte nell’approccio. Ricordo con orrore le sparatorie in cui si moriva non solo per incapacità di giocare ma proprio per un gun play imbarazzante, in cui non riscrivo mai a fare quello che volessi. In più scelsi (colpa mia!) di farmi subito tutte le secondarie sulla Cittadella, finendo invischiato in story lines dal retrogusto politico che trovai davvero poco emozionante. Fu così che approdai sul secondo, ottenuto per vie traverse, su PC. Nonostante lo scetticismo ne fui catturato, tanto da aspettare con spasmodica impazienza il 3, che giocai su Xbox 360 con Kinect, godendo come un matto ad urlare comandi vocali ai miei compagni di squadra. Ora, a qualche annetto di distanza, è ora di tornare nei panni di FemShepard e rigiocare tutto dall’inizio.

Mass Effect Legendary Edition contiene tutti i contenuti di Mass Effect 1, 2 e 3 (DLC compresi) ma senza la modalità multiplayer del terzo capitolo del quale, in tutta onestà, non sentiamo affatto la mancanza. Inizieremo la storia agli albori, con Shepard che viene ammesso di malavoglia negli Spettri della Cittadella per indagare su strani avvenimenti che riguardano un altro Spettro. Da lì sarà un susseguirsi di azione, sparatorie, scelte morali difficili, nemici da abbattere, amici da aiutare e in generale, plasmare il futuro non solo dell’umanità ma di tutte le razze riunite sulla Cittadella (insomma, il classico venerdì sera). Davanti a noi si stendono una marea di missioni primarie e secondarie, ricerche minerarie, persone da salvare (o da uccidere!), alleati da reclutare, esplorazioni, diplomazia, ricerche su armamenti. Mass Effect è la tana del bianconiglio sci-fi action in cui è facile perdersi per parecchie decine di ore. Le nostre scelte, che potranno portarci sulla via dell’eroe o del rinnegato, si ripercuoteranno costantemente sul seguito. Perdiamo un personaggio in Mass Effect 1? Scordatevi di rivederlo nel 2 o nel 3, a meno che siate dei codardi e non importiate i salvataggi del gioco precedente in quello successivo (prendetevi le vostre responsabilità, che diamine!). La trilogia si basa su questo concetto di scelte: dialoghi a scelta multipla che plasmeranno il nostro destino in gioco. Ovviamente siamo comunque destinati a salvare la galassia, dovremo sempre e comunque visitare i pianeti e portare a termine le missioni ma i dettagli e il come agiremo può variare di parecchio: salvataggio di un figliol prodigo od infanticidio da parte di un pazzo degenerato di genitore? Sta a voi deciderlo!

Doverosi upgrade

Ho scritto che il primo Mass Effect aveva un pessimo gameplay e lo confermo. Tuttavia, pure in Bioware se ne sono resi ben conto e per la Legendary le cose sono state nettamente migliorate. Certo, una volta che avrete finito il primo gioco e passerete al secondo vi renderete conto di quale spettacolare passo da gigante fu fatto tra il 2007 e il 2010 in termini di traversal, gunplay e in generale game design proprio. E non parliamo di migliorie estetiche e basta qui ma anche di vere e proprie profonde modifiche. Le novità spaziano dal sistema di mira, ricarica delle armi, coperture e via dicendo. Mass Effect 1 è finalmente giocabile e godibile da chiunque. Mass Effect 2 e 3 hanno ricevuto meno aggiornamenti per quanto riguarda il gameplay, perché era già di buona fattura all’epoca. Diciamo che la Legendary rende l’esperienza più coesa, anche se come detto vedrete un netto salto tra il primo e il secondo gioco.

Per quanto riguarda l’aspetto tecnico, i giochi hanno subito un bel lifting ma non un rifacimento totale. Nuove texture ad alta risoluzione, video upscalati, possibilità di giocare in 4K 60fps su Xbox Series X e PS5 (XSX supporta anche 1440p a 120 fps!) e ben più su PC. Le modifiche comunque vanno al di là del semplice pixel count: migliori animazioni, cinematiche riviste o rifatte da zero, caricamenti nettamente più corti (e che in certi casi possiamo saltare del tutto)… intendiamoci i giochi non sono al livello di una produzione AAA moderna, specialmente il primo Mass Effect con la sua semplicità nella geometria dei livelli, ma è un degno remaster (e non remake) a nostro modo di vedere. Rimangono problemucci fastidiosi, prima su tutte la gestione della mappa in gioco che varia dall’inutile al frustrante all’inspiegabilmente non disponibile in certe zone. Anche tracciare missioni ed incarichi è un po’ una palla, visto che non avremo un indicatore a schermo ma dovremo leggere bene il testo della missione e arrangiarci a trovare luoghi e personaggi con cui interagire. E prima che lo chiediate, sì, Bioware ha sistemato l’orrendo Mako di Mass Effect 1, migliorando in modo davvero sensibile il feeling di guida. Il dannato aggeggio ora sta in strada e non sobbalza come una rana sincopata e non esplode nemmeno al minimo contatto con la lava. Rimane una strana bestia ma per lo meno non è più frustrazione al 100%. Brava Bioware!

Per i fan vecchi e nuovi

Mass Effect Legendary Edition è un gioco che consigliamo a tutti. Per i fan della trilogia originale, sarà un’eccellente scusa per rigiocare ad una delle migliori epopee sci-fi mai uscita nel mondo videoludico. I personaggi iconici della saga, le decisioni, la tensione, l’eccellente colonna sonora sono tutti lì, ancora meglio di quanto ricordassimo. Per i nuovi, magari giustamente scettici dopo aver provato (ma dubitiamo, finito) Andromeda invece, è una splendida occasione per scoprire perché Mass Effect è una leggenda del mondo degli action-rpg. Una raccolta assolutamente imprescindibile per chiunque apprezzi il genere, al netto di limitazioni tecniche e di design figlie dell’epoca in cui furono implementate. Ma passando sopra l’eye candy, le avventure di Shepard vanno vissute.

Ci piace

  • Storia spettacolare
  • Gameplay rimodernato
  • Colonna sonora

Non ci piace

  • Peccato sia una remaster solo
  • Il gameplay di ME1 è ancora inferiore agli altri 2
5.5

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad. Appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose.

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.

SGN Logo

Altri membri di SCN:
games.ch
insidegames.ch
the(G)net.ch