Logitech G435

Scritto da il il Recensioni Hardware, 5 più
chiudi [x]

Logitech G435

Logitech immette sul mercato un nuovo paio di cuffie da gaming che strizza due occhi: uno al budget e l’altro all’ecologia.

Ah, e un terzo ad un design colorato e coccoloso! Aspetta, Logitech quanti occhi hai?

Parola d’ordine: giocoso

G435 sono cuffie per il gaming su PC, PS4 e PS5 e Nintendo Switch. Dispone infatti di due opzioni di collegamento: Bluetooth o Lightspeed. Il primo sapete benissimo di cosa si tratti mentre il secondo è uno standard creato da Logitech stessa per fornire un collegamento wireless con un ritardo estremamente ridotto. Per usare Lightspeed dovremo usare un PC con una porta USB 2.0 libera per connettere il dongle. Si tratta di una soluzione plug and play, G435 non hanno nessuna integrazione con il software G Hub del brand: niente firmware, equalizzatore, profili, RGB… sono assai spartane per quanto riguarda l’offerta.

Offerta spartana ma essenziale: G435 sono cuffie con driver da 40 mm e dal peso contenutissimo di 165 grammi (!!!). Il design è semplice ma pulito, due padiglioni coperti da una morbida memory foam, pulsante d’accensione, volume e pulsante per mutare il microfono. Ci sono tre modelli con rispettivi colori: noi abbiamo ricevuto il modello nero con accenti giallo fluo ma ci sono anche modelli Off White & Lilac e Blue & Raspberry. Il tutto racchiuso in un prodotto da 163×170×71 mm! Per addentrarci un attimo nei dettagli tecnici dei driver, troviamo la solita risposta in frequenza da 20 Hz a 20 kHz, una impedenza d’entrata di 45 Ohm e una sensibilità di 83,1 dB SPL/mW. Nonostante G435 siano del tutto sprovviste di un microfono montato sul lato, come spessissimo troviamo in cuffie del genere, non dimenticano tale componente fondamentale. Ci sono ben due microfoni beanforming integrati (risposta da 100 Hz a 8 kHz), solo che sono nascosti nel corpo delle cuffie, in modo non dissimile alle cuffie per l’ascolto musicale. Una scelta interessante, che da un lato riduce il costo di produzione e dall’altro, riduce l’impatto visivo. E tuttavia, espone G435 al pericolo di catturare rumore ambientale.

Nella confezione troviamo l’essenziale: le cuffie, un cavo USB Type-A a Type-C (per la ricarica della batteria che promette circa 18 ore di autonomia) e il dongle Lightspeed. Proprio riguardo al packaging, LogitechG ha usato un sistema più ecosostenibile: hanno usata carta per realizzare il packaging che proviene da foreste con certificazione FSC. Oltre a questo, LogitechG si è impegnata per ricevere una certificazione carbonneutral, per cui con ogni prodotto acquistato, il brand finanzia attività di compensazione del carbonio certificate. Per finire, le G435 sono composte da almeno il 22% di plastica riciclata. Insomma, niente male!

Entry level

G435 sono cuffie entry level, non ne fanno mistero. La costruzione in plastica è leggera, non ci sono fronzoli. Il prezzo, ovviamente, riflette la scelta di LogitechG. Per arrivare al prezzo consigliato di 89.90CHF alcuni compromessi andavano fatti per forza e ne abbiamo già parlato. Ma quello che interessa a voi è come sono da usare e quindi di questo parleremo.

Iniziamo con le cose positive: G435 suonano bene per il loro range di prezzo. Diciamolo, non è nulla di eccezionale, non sono cuffie da fanatico dell’high end né in grado di battere prodotti sensibilmente più costosi come le Pro X. In generale i bassi sono un po’ carenti, perdiamo qualche dettaglio nell’ascolto musicale e se le usiamo per guardare film, è possibile che vi perdiate qualche rumore di fondo o un po’ di dinamismo. Però nei film le voci sono state sempre chiare e nei giochi non abbiamo fatto fatica a cogliere rumori, dialoghi e suoni ambientali. L’esperienza tutto sommato non è male se teniamo bene a mente il prezzo finale. Le abbiamo provate contro le già citate Pro X, le recentemente recensite H3 Hybrid e un paio di Momentum 3 di Sennheiser e, beh, sono le meno buone. Ma costano dalla metà a un terzo in meno (vedi anche un quarto!) quindi nulla di sorprendente, anzi.

Purtroppo, visto che G Hub non supporta queste cuffie, non è possibile regolarne la risposta in uscita con un equalizzatore. Va bene favorire il plug and play ma almeno su PC avremmo davvero apprezzato qualche funzione in più, Logitech! Ovviamente ci sono alcune opzioni in più che potete usare, come Windows Sonic o Dolby Atmos for Headphones ma non grazie agli ingeneri losannesi, si tratta ci tecnologie compatibili con ogni tipo di cuffia. Lo stesso vale per PlayStation 5: le G435, come ogni cuffia, supporta Tempest 3D. Ci abbiamo provato, ottenendo risultati un po’ misti (forse più per colpa dei giochi e di Tempest 3D?). Certi titoli come Returnal, Death Stranding e Ratchet & Clank: Rift Apart hanno un che di più immersivo mentre altri non proprio. Quello che non ci parer di aver colto è una migliore posizionalità delle sorgenti sonore ma comunque il tutto è più immersivo, senza dubbio.

I due microfoni, come dicevamo, hanno vantaggi e svantaggi. Abbiamo provato un misto di telefonate (via Bluetooth) e chat via Discord ed Xbox Live. In generale la qualità è soddisfacente ma non ottima. In più, otterremo buoni risultati in ambienti silenziosi ma molto meno in zone rumorose. Usarle in un torneo di esport non ci pare un’ottima idea nonostante Logitech usi un sistema di riduzione del rumore di fondo. Il risultato è che la voce viene un po’ amplificata ma i rumori ambientali ci sono ugualmente. Nonostante tutto questo però, nessuno si è lamentato della qualità della voce, senza bisogno di ripetere più volte le cose. Dipende da dove pensate di usarle: vanno benissimo in un ambiente tranquillo ma meno bene se le usate per fare chiamate per strada o in un salotto pieno di gente. A questo si aggiunge il fatto che l’isolazione sonora dei padiglioni è molto scarsa. Da un lato i padiglioni sono comodi ma dall’altro non fanno quasi niente per ridurre i rumori in modo meccanico. E parlando proprio di confort, le cuffie sono comode se non avete una testa grande. L’archetto non è praticamente nessun tipo di imbottitura, misura di risparmio che comunque si giustifica con il peso estremamente limitato delle cuffie. I padiglioni sono di dimensioni sufficienti, ancora una volta se non avete un testone. La mobilità è quello che è: i due padiglioni possono scorrere un pochino in alto e in basso mentre gli aggiustamenti in orizzontale sono dovuti alla flessibilità del materiale plastico, non ad un sistema particolare.

Insomma

Logitech con queste G435 non ne fa un mistero: sono cuffie budget. Ma sono cuffie budget realizzate facendo i sacrifici giusti, dove necessario, ma senza compromettere troppo l’esperienza. Sono comode, hanno un design interessante (alcuni di voi potrebbero adorarne certe varianti!) e sono anche più versatili di quanto potremmo pensare. Non c’è un opzione analogica, niente cavo audio jack da 3,5 mm che avrebbe permesso un utilizzo anche con Xbox One e Series ma l’inclusione del supporto a Bluetooth è una bella pensata. La qualità di riproduzione non è nulla di speciale ma fa il suo dovere. Se pensate di usarle tranquilli a casa e il vostro budget non è infinito, perché no?! Se invece pensate ad un uso più impegnativo, la scarsa riduzione di rumori ambientali unita alla difficoltà per il microfono di isolare la nostra voce dal resto dell’ambiente ne fanno una scelta meno saggia.

Ci piace

  • Leggere
  • Lightspeed+Bluetooth
  • Colorate

Non ci piace

  • Niente jack stereo
  • Nitente G Hub
  • Saranno durevoli nel tempo?

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad. Appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose.

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.

SGN Logo

Altri membri di SCN:
games.ch
insidegames.ch
the(G)net.ch