Logitech G Pro keyboard

Scritto da il il Recensioni Hardware, 2 più

Logitech G Pro keyboard

Tastiere. Una delle cose più recensite in assoluto qui su Joypad. La tastiera è stata una di quelle periferiche ignorate per anni e anni che però, negli ultimi tempi, ha ritrovato l’attenzione che merita. Specialmente in campo gaming. Oggi parliamo della Logitech G Pro, la tastiera per i professionisti.

 

Compatta. Trasportabile. Competitiva.

La Pro è una tastiera nata con i professionisti in mente, quelle persone che si ritrovano spesso a trasportare la propria tastiera da un tavolo all’altro. In che senso? Beh, in più di un senso in realtà. Per cominciare Logitech ha completamente eliminato il tastierino numerico e qualsiasi altro tasto extra, eccezion fatta per il tasto che regola la retroilluminazione e il tasto Game Mode. Insomma, un design tenkeyless. Niente tasti multimedia, niente tasti dedicati alle macro. Ovviamente nulla ci impedisce di impostare tasti macro tramite il software Logitech Gaming e i comandi media sono accessibili tramite la pressione del tasto FN. Altra particolarità è il cavo microUSB staccabile dal corpo della tastiera, che rende il trasporto più agevole e con meno rischi di danneggiare il collegamento. Insomma, quando parlavamo di tastiera portatile non stavamo affatto scherzano. Il device misura 153x360x34,5 millimetri e pesa 980 grammi. Il cavo, ovviamente braided, è lungo 1,8 metri.

Non saremmo in presenza di una tastiera Logitech senza i soliti switch Romer-G, garantiti per 70 milioni di pressioni. Gli switch di Logitech hanno una distanza d’attuazione di 1,5 millimetri, un fine corsa di 3 millimetri e richiedono 45 grammi per essere attuati. Comme d’habitude ogni singolo tasto è retroilluminato RGB e l’effetto è più che buono. Non c’è bleeding della luce dai keycaps come visto in altre tastiere. Ma sappiamo bene che il fattore bleeding oramai è una scelta cosciente da parte dei costruttori, almeno da quelli degni di rispetto. Apprezzabile, nel caso di questa Pro, il fatto che le funzioni secondarie media siano anch’esse retroilluminate assieme alla cima del keycap. È un dettaglio, ma in questa fascia di prezzo ci aspettiamo una grande attenzione anche per queste cose.

Da torneo

La Pro è una tastiera dalla presenza discreta sulla scrivania, specialmente se non usiamo l’illuminazione. I tasti sono piuttosto alti e noi raccomandiamo un comodo poggia polsi extra se prevedete di usarla per scrivere o per periodi prolungati. Lato scrittura, siamo soddisfatti. Abbiamo scritto parecchio con questa Pro e, sebbene continuiamo a preferire una tastiera ergonomica fatta apposta per scrivere, non abbiamo penato troppo. Comodità adeguata e un livello di decibel decisamente più limitato rispetto agli switch che usa Razer.

Per quanto riguarda il gaming, la sua ragione d’essere, abbiamo giocato parecchio in compagnia della Pro. Overwatch, Wildlands, Conan Exiles, Mass Effect Andromeda… nessun problema riscontrato. La risposta ai comandi è precisa e rapida, un fattore determinante in titoli competitive come Overwatch! La dimensione della tastiera fa sì che sia rapido e pratico cambiarne l’orientamento, sia parallela a noi che girata di fianco. Anche nel caso di un affollato tavolo da torneo, riuscirete sicuramente a posizionarla come volete.

La Pro è dunque un’ottima tastiera, robusta e tecnicamente ben studiata (in effetti, simile alle varie Orion di Logitech, visto che sono basate sugli stessi switch e su un design simile). Quali sono i problemi? Per prima cosa il prezzo non è dei più accessibili: 169 CHF sul sito di Logitech. Per questo prezzo troviamo tastiere con molte più features (anche se poi, vista la loro dimensione, perdiamo totalmente il fattore portabilità). Secondariamente, Logitech posiziona questo device come trasportabile ma non ha incluso una piccola sacca o un case. Se vendi un prodotto da viaggio, sarebbe carino offrire anche qualcosa per proteggerlo, cara Logitech. Non tutti hanno lo zaino da eSport che abbiamo noi in redazione! Specialmente per questo prezzo, almeno un sacchettino di tela era lecito aspettarselo.


A che mi serve?

La Logitech G Pro è ottima per compiere la sua missione. Ottime performances in meno spazio possibile. I compromessi sono ovviamente l’eliminazione del tastierino numerico e di qualsiasi extra. Niente passtrought usb, niente macro keys. Non è quello lo scopo. Questa Pro ci piace ma il prezzo elevato la rende consigliabile solo se davvero avete la necessità di impacchettare spesso tastiera e mouse per andare a competere in giro per il mondo.

 

Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad, appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose. Twitter: @sclafsac

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.