LEGO Super Mario

Scritto da il il Recensioni, 3 più

LEGO Super Mario

Sembra quasi ovvio a pensarci ora. Un kit, anzi tanti kit, LEGO dedicati a Super Mario. Il re dei mattoncini unito al re del platform 2D a blocchi, può esserci qualcosa di più ovvio e sensato? Eppure ci sono voluti anni, decenni, per vedere una collaborazione tra LEGO e Nintendo, una collaborazione che nel 2020 ha portato buoni frutti.

Da un lato l’eccellente kit LEGO Nintendo Entertainment System e dall’altro con la serie LEGO Super Mario. Diamo un’occhiata più da vicino proprio a quest’ultima sotto forma del kit di base e gli expansion set Marghibruco del deserto, Casa di Mario e Yoshi, Fortezza Sorvegliata e il Power Up Pack Mario costruttore.

Esattamente a metà

Iniziamo dal kit di base, chiamato “Avventure di Mario – Starter Pack”. Lo starter pack è fondamentale per accedere alla serie dal momento che contiene il personaggio di Mario. Mario però non è il solito omino LEGO quanto più un vero concentrato di tecnologia. Dotato di connessione Bluetooth per interagire con l’app dedicata, una camera per leggere tag e colori, uno schermo e uno speaker, possiamo proprio dire che è il fulcro dell’esperienza.

Una volta aperto il pacchetto e scaricata l’app su smartphone o tablet Android o iOS, dovremo collegare Mario al nostro device premendo il tasto di connessione. Dopo un doveroso aggiornamento software (magari da farsi in compagnia di un adulto!) saremo pronti a cominciare. L’app sarà la nostra guida non solo nella collezione di monete e power up ma si tratta anche del libretto di istruzioni. Seguendo un percorso guidato, diviso in 9 aree, scopriremo dapprima come assemblare e usare LEGO Mario per poi seguire una introduzione allo sconfiggere in Goomba (dotati di uno speciale autocollante tag che permette alla camera di LEGO Mario di capire di quale nemico si tratti). Una volta imparate le basi saremo guidati nella creazione di un primo percorso, poi di elementi girevoli, casse punto di domanda, elementi decorativi, la creazione di Bowser Jr e via dicendo. Le istruzioni sono molto chiare, condite da piccoli video quando necessario. Per assemblare i pezzi in se troviamo poi istruzioni in 3D che permettono all’utente di girare i pezzi in qualsiasi direzione, eliminando in modo molto efficace qualsiasi tipo di incertezza.

Forse i puristi LEGO preferiscono seguire infinite pagine stampate ma dobbiamo dire che questo nuovo metodo interattivo di seguire le istruzioni di assemblaggio è assai efficace e divertente, specialmente su un device dotato di uno schermo più grande come può essere un iPad o, nel nostro caso, un Galaxy Fold 5G. Ma seguire le istruzioni è solo una delle componenti dell’offerta di questa serie. L’app ci guiderà infatti nel creare dei moduli che potremo poi collegare a nostro piacere per creare veri e propri livelli da affrontare. Una volta strutturati come ci pare e piace potremo poi affrontarli, semplicemente tenendo in mano LEGO Mario e muovendolo per il percorso. Il livello di sfida è effettivamente zero perché non c’è nessun limite ai movimenti che possiamo fare e, muovendo il pupazzetto liberamente. Avanzando nei nostri livelli potremo schiacciare goomba, raccogliere monete e via dicendo. La camera inserita sotto Mario gli permette di riconoscere se ci troviamo su terreni sicuri (veri), d’acqua (blu) e di lava (rossi).

 

Mario reagirà cambiando espressione sullo schermo integrato e mostrando animazioni sulla parte di schermo che si trova in concomitanza con lo stomaco. Sentiremo anche effetti sonori e la voce di Mario coi suoi “Mamma mia!” e altri versetti tipici del baffuto idraulico. Da un punto di vista tecnologico non è forse nulla di impossibile da realizzare ma è stato fatto con tanta cura e, beh, è divertente anche solo tenere LEGO Mario in mano e farlo saltellare per la scrivania. Particolarmente spassoso il fatto che se lo lasciamo coricato per qualche decina di secondi finirà per addormentarsi russando della grossa. Tornando ai livelli, una volta completati possiamo fare loro una fotografia e salvarli all’interno dell’app, addirittura condividendone la struttura attraverso il servizio LEGO Life. Il tutto rimane fine a sé stesso, come ogni LEGO in pratica, e tuttavia abbiamo davvero apprezzato con entusiasmo fanciullesco tutto questo costruisci, modifica e gioca.

Le espansioni

Il set di base, come dicevamo, è solo un punto di partenza. Tra i vari set disponibili ne abbiamo ricevuti 4, divisi per taglia e scopo. Ad esempio, il set Mario costruttore è un semplice vestito per Mario: possiamo scambiare salopette e cappello di LEGO Mario dal classico blu e rosso al vestito giallo e cappello da cantiere ottenendo anche nuovi effetti e poteri! Altri set, come la Fortezza Sorvegliata o Casa di Mario e Yoshi aggiungono invece parecchi pezzi extra, nuove location, effetti e nemici.

Ancora una volta, seguendo le istruzioni dell’app otterremo i moduli da combinare poi a piacimento. Sono 15 le espansioni, con solo il mega pacchetto Battaglia finale al castello di Bowser ad essere sold out (si sa, acquistare certi LEGO è anche una questione di timing!). Da un punto di vista di ingombro fisico, non osiamo nemmeno immaginare quanto posto serva per creare un mega livello definitivo con tutti i set. Già i 5 che abbiamo in redazione prendono un notevole quantitativo di spazio! Fortunatamente non è affatto necessario comprarli tutti né in un ordine preciso, quanto più è una libera scelta. Certo, il castello di Bowser è spettacolare…

Bottom line

La serie LEGO Super Mario è deliziosa. Molto interessante e ben realizzata l’integrazione tra smartphone e mattoncini, un connubio tra software e plastica che in questo caso funziona assai bene. Belli i modelli, belli i kit, belli gli effetti. Chiaro, stiamo parlando di LEGO e quindi la maggior parte del divertimento è nell’assemblaggio dei modelli veri e propri (almeno, così è per chi vi sta scrivendo). Tuttavia, c’è un minimo di “rigiocabilità” e, specialmente i più giovani, troveranno divertente creare i propri livelli di Super Mario e compari. Per gli adulti, fan dei personaggi Nintendo, è una serie collezionabilissima. Per fan di Mario grandi e piccini (ma soprattutto, con una discreta disponibilità finanziaria se vogliamo tutto quanto…).

Ci piace

  • È Super Mario... ma LEGO!
  • Mario
  • Integrazione App - Set

Non ci piace

  • Rigiocabilità limitata
  • Chi ha spazio per tutti i set??
Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad. Appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose.

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.

Joypad è membro di