EA Sports UFC 3

Scritto da il il Recensioni, 3 più

EA Sports UFC 3

È da diversi anni che UFC vanta di una serie di videogiochi. Oggi però azzardiamo nel dirvi che abbiamo tra le mani il miglior gioco UFC di sempre! Come con qualsiasi altro titolo sportivo nuovo di zecca, anche con EA Sports UFC 3 il publisher ha promesso l’iterazione più realistica di sempre. Ringraziamo come sempre Xbox per averci dato l’opportunità di provarlo.

L’UFC più bello di sempre

Come sempre EA Sports ci offre un prodotto degno di nota donando al titolo un realismo senza precedenti, grazie al Real Player Motion Tech, una tecnologia che ha permesso al team di sviluppo di catturare tutti i movimenti dei lottatori con il motion capture. Grazie a questo lavoro meticoloso sulle animazioni, potremo godere di un feeling autentico e naturale, rendendo il gameplay molto più realistico rispetto ai titoli precedenti. Chi ha già giocato ai medesimi non deve preoccuparsi, anzi, si sentirà subito a casa con la possibilità di sferrare semplici pugni e calci con i tasti frontali e con i tasti dorsali e i grilletti colpi più potenti come ganci, calci e altre mosse più spettacolari. La parata invece è stata affidata al grilletto e al tasto dorsale destro.

I takedown e le prese vengono eseguiti con la combinazione della levetta analogica, del tasto dorsale e del grilletto sinistro. È stato sensibilmente migliorato lo scontro a terra che adesso rappresenta sicuramente una validissima alternativa al combattimento in piedi. Purtroppo sono rimaste invariate le sottomissioni con il classico mini-gioco visto nelle precedenti versioni.I passi in avanti fatti da UFC 3 sono  comunque evidenti, e quest’anno possiamo dire che ci troviamo dinanzi a un titolo profondo e gratificante a tal punto che giocandoci ci sembra di stare sull’octagon in prima persona. La complessità in generale è abbastanza elevata, ma grazie ad un’interfaccia di gioco chiara e semplice anche i neofiti del genere non avranno problemi nell’apprendere tutti i segreti del mestiere.

Il gameplay

Chiarito che UFC 3 è il miglior gioco della serie, parliamone un po nel dettaglio. Il gioco vanta di un roster composto da ben oltre 250 lottatori (purtroppo mancano i nostri italiani) e un buon numero di modalità. Naturalmente è presente la modalità Carriera, che questa volta la troveremo in una versione completamente rivisitata. Il nostro obbiettivo sarà quello di diventare il Greatest of all Time (G.O.A.T.) e per farlo dovremo gestire non solo l’allenamento del proprio personaggio ma anche il suo rapporto col pubblico tramite la promozione e i social. Inizieremo da una piccola federazione indipendente per poi passare ad altre superiori e infine a UFC dove dovremo dare il meglio di noi per scalare la vetta. Dovremo decidere la palestra (ce n’è di tutti i tipi e stili di combattimento) e per quante settimane dovremo allenarci prima di ogni incontro. Disporremo in oltre di un massimo di 100 punti assegnatici ogni settimana, da spendere non nella progressione delle proprie statistiche), ma anche nell’apprendimento di nuove mosse e nel self-marketing che ci permetterà aumentare il proprio numero di follower. Infine ci sarà lo scontro vero e proprio con il nostro rivale che, una volta sconfitto ci farà passare al livello successivo della carriera (un passo più vicino per diventare “il migliore di tutti i tempi”).

Oltre alla carriera potremo giocare al classico incontro, alla modalità Knockout (una sorta di picchiaduro con tanto di barra della salute e senza la possibilità di effettuare prese, takedown e sottomissioni) e la modalità Sottomissioni in cui dovremo far battere le mani al tappeto all’avversario per vincere (insomma la modalità opposta a Knockout). La componente online di UFC 3 invece si basa sull’ Ultimate Team, modalità già apparsa in altri videogiochi EA Sports. Infine non manca il classico comparto multiplayer locale, dove potremo sfidare il computer o i nostri amici.

Il comparto tecnico

Partiamo subito col dire che il motore grafico rimane l’Ignite Engine (chissà quanto dovremo aspettare per il Frostbite, come già avvenuto a FIFA e Madden NFL… magari con il prossimo titolo della serie). Il risultato è comunque è più che ottimale, dando il meglio di se forse per la mancanza di un numero elevato di personaggi sullo schermo. Parliamo di modelli poligonali più che realistici dei nostri lottatori preferiti, con tanto di rivoli di sudore, lividi, tagli e sangue. Anche del comparto audio non si può dire nulla offrendoci una piacevole soundtrack nei menù, e una telecronaca in inglese di buon livello (c’è pure Snoop Dogg nella Knockout Mode!). Il titolo è graficamente impressionante (1080p e 60fps granitici su Xbox One X e 30 su Xbox One).

In definitiva

Un titolo tecnicamente eccelso che un realismo mai visto prima, dimostrandosi così il titolo migliore di sempre della serie UFC. Supportato da una modalità carriera abbastanza soddisfacente che, anche se alla lunga potrebbe non coinvolgere troppo e quindi stancare, regala comunque tanto divertimento e un realismo mai visto prima. UFC 3 è ad oggi il miglior titolo disponibile riguardante le MMA. Consigliato sicuramente a tutti gli appassionati del genere o del picchiaduro.

 

Ci piace

  • Buon numero di contenuti
  • Realismo mai visto negli altri titoli della serie
  • Graficamente e tecnicamente eccezionale

Non ci piace

  • Sistema di sottomissioni macchinoso
  • La carriera alla lunga può stancare
  • Alcuni lottatori andrebbero ribilanciati
5.5
pirletto the neg

Scritto da : pirletto the neg

Da sempre appassionato di videogames, da qualche tempo youtuber!

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.