Dragon Ball Xenoverse 2

Scritto da il il Recensioni, 5 più
chiudi [x]

Dragon Ball Xenoverse 2

Dragon Ball Xenoverse 2 è il nuovo titolo dell’ormai famosissimo manga scritto e illustrato da Akira Toriyama e poi adattato a due serie anime prodotte da Toei Animation. Dopo l’ottimo Dragon Ball Xenoverse, Bandai Namco ha deciso di riprendere in mano il brand e affidarlo nuovamente ai ragazzi di Dimps, i quali hanno lavorato in maniera egregia tutte le saghe di Dragon Ball e dare la possibilità al giocatore di lottare al fianco dei personaggi della serie impersonando un alter ego virtuale completamente personalizzabile. Ma parliamone più nel dettaglio, ringraziando Xbox per averci dato la possibilità di provarlo.

dragon-ball-xenoverse-2-logo

La trama

Se non per qualche dettaglio importante, la storia narrata in Dragon Ball Xenoverse 2 non cambia molto da quella vista nel suo capitolo precedente. Ci sarà Trunks, uno dei membri più importanti della Pattuglia Temporale, impegnato come sempre a controllare il flusso del tempo e ci saremo noi, pronti ad intervenire in caso si verificassero delle modifiche alla storia originale, allo scopo classicamente di riportare tutto in ordine. Torneranno anche Towa e Mira che punteranno nuovamente a modificare il corso degli eventi per un misterioso scopo, che scopriremo a trama inoltrata, reclutando di fatto cattivi di ogni dimensione e data. Il roster è davvero vastissimo ma comunque non privo di qualche assenza di spessore. Il gioco sarà composto principalmente da una Story Mode completabile in circa 12-15 ore, ma la presenza di ondate di missioni aggiuntive saranno in grado di tenere impegnato il giocatore per un monte ore davvero fuori dal comune, soprattutto per un titolo del genere. Una cosa che abbiamo notato però che alla lunga le missioni tendono ad assomigliarsi tutte dato che alla fine ci si ritroverà a eliminare tutti i cattivi del momento, raccogliere le Sfere del Drago e poco altro.

xenoverse2screen-5

Gameplay

Si può dire che Dragon Ball Xenoverse 2 sia un picchiaduro a incontri svolti in arene vaste dove si avrà la possibilità di affrontare gli scontri con più alleati, e ovviamente più nemici, contemporaneamente.
Una volta fatto partire il gioco ci ritroveremo un editor davvero completo che ci permetterà di creare il nostro alter ego perfetto. Verremo subito catapultati davanti ad una delle scelte più importanti, ovvero la razza del nostro personaggio. Potremo scegliere infatti se interpretare un Saiyan, un Terrestre, un Namecciano un Majin e la razza di Freezer. Questa scelta non influenzerà solamente le abilità dell’alter ego virtuale stesso ma darà accesso a missioni aggiuntive assegnate durante l’avventura. Una volta creato il proprio personaggio preferito si ha finalmente accesso a Conton City, praticamente l’hub principale.

xenoverse2screen-8

Nella sede della Pattuglia Temporale trascorreremo la maggior parte del gioco dato che in questo luogo sarà possibile accettare missioni, far crescere il proprio personaggio, scegliere di allenarsi grazie ai vari maestri storici di Dragon Ball, affrontare missioni parallele sia offline che online e molto altro ancora. Potremo potenziarci e potremo decidere sia che abilità portare in battaglia che quali costumi equipaggiare. Le abilità vanno dalla classica Kamehameha alla carica di energia in grado di rimpinguare la barra dell’aura, passando per pose da combattimento utili a bonus di ogni genere, attacchi speciali e molto altro. Saranno solamente cinque le location che avremo inizialmente a disposizione. A un certo punto della storia, ci verranno mostrate altre tipologie di Faglie Temporali, le quali non solamente proporranno missioni più complicate, ma anche un gameplay modificato per l’occasione.

xenoverse2screen-4

Il combat system di Dragon Ball Xenoverse 2 non comprende molte combo, per tanto il giocatore si ritroverà presto e volentieri a ripiegare sul classico button smashing e sfruttare così la combinazione di attacchi fisici più semplice da utilizzare e, al contempo, più efficace. Oltre agli attacchi base, è presente anche la possibilità di sferrare un colpo più pesante per spezzare la difesa avversaria o afferrare il cattivo di turno e proiettarlo per la location. In difesa, invece, avrete a disposizione la classica parata o, più efficace, sfruttare la barra del Vigore per attivare una sorta di teletrasporto, per spostarvi istantaneamente alle spalle dell’avversario o, meglio ancora ma più costoso in termini di vigore, sferrare un colpo energetico in grado di spezzare l’attacco avversario e al contempo fare ingenti danni. La difficoltà di gioco cambierà in base alla missione che svolgeremo. Durante lo Story Mode, il sistema stesso vi consiglierà che livello di esperienza raggiungere per affrontare la battaglia, mentre ogni compito aggiuntivo dispone di un numero di stelle, a indicare classicamente la difficoltà della prova. Una cosa che abbiamo spesso notato nelle nostre sessioni di gioco sono delle incertezze legate alla videocamera e un calcolo della distanza non proprio preciso soprattutto in luoghi chiusi o in versione scimmia gigante dove ci è capitato di vedere la telecamera di gioco letteralmente impazzire. Un’altra cosa veramente fastidiosa sono i caricamenti (anche abbastanza lunghi) tra una scena e l’altra.

xenoverse2screen-10

Il comparto tecnico

Ben o male il comparto tecnico di Dragon Ball Xenoverse 2 rimane sulla stessa linea del predecessore proponendo una grafica di gioco in grado di esaltare ogni modello poligonale e mostrare un impatto grafico convincente, almeno per quanto riguarda i numerosi personaggi presenti nel gioco. Ogni lottatore è praticamente identico a quanto visto in anime e manga, come del resto le animazioni legati agli attacchi di ognuno di essi. Purtroppo non possiamo dire lo stesso delle location. Le ambientazioni in cui verremo trasportati per lottare sono spoglie e assolutamente prive di qualsiasi elemento interattivo. Giusto Conton City risulta piacevole da guardare… Per quanto riguarda comparto audio, invece nulla da dire. Il doppiaggio è completamente in inglese o giapponese ed è ben realizzato, stessa cosa vale per i sottotitoli in italiano

xenoverse2screen-3

Quindi che dire in definitiva?

Dragon Ball Xenoverse 2 è sicuramente un bel gioco che vale la pena provare, soprattutto se siete fan del manga o dell’anime. Rivivere le gesta di Goku e amici vari è sempre un piacere, anche se un combat system e un IA migliore non avrebbe fatto male al titolo. Un vero peccato in oltre per le ambientazioni non interattive come altri titoli della serie (quanto mi manca il glorioso Budokai Tenkaichi 3). Dragon Ball Xenoverse 2 è quindi un prodotto che consiglierei a tutti? Beh, dipende. Sicuramente è adatto a gli amanti della serie di Dragon Ball e per quella fetta di videogiocatori alla ricerca di un picchiaduro semplice e alla portata di tutti. Ma di certo non lo consiglierei sicuramente per chi è alla ricerca di un picchiaduro più tecnico, dal gameplay più profondo e impegnativo. Noi alla fine ci siamo divertiti e non vediamo l’ora di giocare al prossimo titolo della serie.

 

Ci piace

  • Per i fan di Dragonball
  • Meccaniche accessibili a tutti

Non ci piace

  • Caricamenti lunghi
  • IA deludente
5
pirletto the neg

Scritto da : pirletto the neg

Da sempre appassionato di videogames, da qualche tempo youtuber!

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.