Cars 3

Scritto da il il Film, 2 più
chiudi [x]

Cars 3

Per quanto riguarda il sottoscritto, la serie Pixar Cars è sempre stata un po’ in bilico tra il piacermi e il non piacermi. Dopo un primo film tutto sommato carino anche se non spettacolare e un secondo che avrei preferito non vedere, giungiamo finalmente al terzo.

Quando Disney ci ha proposto il Blu-ray abbiamo quindi accettato con una certa riluttanza. Saetta McQueen saprà fare breccia nel nostro cuore?

Largo ai giovani

Sono tempi grami per Saetta McQueen. Dopo essere arrivato al top del mondo delle corse, una nuova sfida impossibile si staglia all’orizzonte: il progresso tecnologico. All’inizio è solo un fastidio ma piano piano Jackson Storm e la nuova generazione di auto da corsa super tecnologiche stanno rimpiazzando le buone vecchie auto come Saetta. Ma ovviamente non è nell’indole di McQueen darsi per vinto e, al contrario di molti dei suoi compagni di corse, sceglie di non ritirarsi e di continuare a correre. Finché, un cattivo giorno, un incidente lo mette fuori gioco. Toccato il fondo, il nostro non può che tentare di risalire, affidandosi prima alla tecnologia e poi, quando questa fallisce, rivolgendosi alla saggezza di chi prima di lui ha dovuto vivere la stessa situazione.

Alla scoperta del potere interiore

Cars 3 non si prende particolari rischi come pellicola. Certo, la scena del trailer in cui vediamo Saetta sbandare e sfasciarsi sulla pista ha lasciato tutti di stucco. Ma in realtà il succo del film è quello di accettarsi per come siamo, fare tesoro dei quanto ci viene insegnato e di lavorare su sé stessi non per fare cose impossibili ma per fare le cose per cui siamo nati. Almeno, noi l’abbiamo interpretato così. Saetta McQueen, dopo anni di pole positions e vittorie si ritrova ad affrontare l’unico avversario che nessuno può sperare davvero di battere: lo scorrere inesorabile del tempo. Passare il testimone, accontentarsi dei grandi risultati ottenuti, fare pace con sé stessi. Tutti temi piuttosto ingombranti, specialmente se inseriti in un film tutto sommato creato per i più giovani! Ma in qualche modo Cars 3 riesce ad evitare lo scempio di Cars 2, mette da parte personaggi un po’ fastidiosi come Cricchetto e propone una bella avventura. Probabilmente non il miglior film di Pixar ma di sicuro più che degno. Tecnicamente poi non vogliamo nemmeno lanciarci in infiniti complimenti ma di sicuro Pixar non smette mai di stupire.

Cars 3 è il degno successore di Cars 1. Interessante e fresco al punto giusto, evita di scadere nelle sdolcinature e nei moralismi esagerati di altre pellicole. Insomma, a noi è piaciuto. Per quanto riguarda i contenuti speciali del Blu-ray non c’è nulla di particolare: un paio di dietro le quinte e qualche contenutino risicato. Il classico minimo indispensabile.

 

Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad, appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose. Twitter: @sclafsac

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.