Assassin’s Creed Origins

Scritto da il il Recensioni, 5 più
chiudi [x]

Assassin’s Creed Origins: La Maledizione Dei Faraoni

Ebbene l’ultima espansione del bellissimo Assassin’s Creed Origins, La Maledizione Dei Faraoni è giunta a noi e siamo prontissimi nel ritornare nei panni del nostro eroe Bayek di Siwa nella (per ora) sua ultima avventura. Varrà questi 19,99€? Venitelo a scoprire con noi.

Faraoni maledetti!

Ci troviamo nell’incantevole Tebe, quella che una volta era la capitale d’Egitto. Il nostro caro Bayek si troverà a cercare un misterioso manufatto che sta riportando in vita i faraoni dell’antichità. Questi, risvegliati dal loro eterno riposo, scatenano la loro ira sulle persone che abitano la regione. Dovremo quindi trovare il responsabile di questa disgrazia e spezzare la maledizione che affligge queste terre. La linea narrativa si distoglie dalla storia principale ma si attiene comunque alla realtà storica.

Praticamente un altro gioco

Possiamo affermare che l’espansione La Maledizione Dei Faraoni può essere considerata benissimo un gioco completo a tutti gli effetti. Poteva quindi essere venduto come spin-off ad un prezzo molto più consistente rispetto a quello proposto. Ci viene infatti presentata una mappa molto grande e quattro micro-aree liberamente esplorabili. Quest’ultime rappresentano l’aldilà di ogni faraone che affronteremo durante la campagna, ognuna caratterizzata da diversi elementi. Siamo rimasti incantati soprattutto da queste micro-aree, composte da panorami paradisiaci e da architetture magistrali. Anche il design dei faraoni non è da meno.

In oltre per rendere il tutto più interessante è stata alzata la difficoltà del gioco come il level cap raggiungibile con il nostro personaggio, portandolo al 55. Potremo finalmente acquistare sette nuove abilità e potenziare (ulteriormente) parti dell’equipaggiamento. La cosa interessante è che questi Faraoni Maledetti continueranno a spawnare, uccidere e perseguitare le i civili della regione, almeno fino a quando non verranno banditi nella storia principale. I combattimenti con questi ultimi non sono da prendere troppo alla leggera. Verremo puniti spesso se non saremo ben attrezzati o al livello giusto per poterli affrontare (com’è successo a noi…). Ogni Faraone ha la sua tattica precisa per poterlo affrontare e sconfiggere. Dovremo quindi prepararci al meglio, agendo con la giusta strategia per ogni tipo di Faraone. In fine al posto dei Phylakes (i soliti cacciatori di taglie della storia principale) troviamo l’Ombra di Anubi, ovvero un guerriero di livello 55 che incontreremo verso la fine dell’avventura. Il tutto è ben condito da nuove armi, nuovi nemici, nuovi panorami… L’ottimo Assassin’s Creed Origins non è mai stato così pieno di spessore come ora.

In definitiva

Possiamo quindi confermare ciò che è già stato detto. La Maledizione Dei Faraoni è sicuramente l’espansione migliore da tantissimo tempo di un Assassins Creed. Nemmeno le espansioni dei giochi tripla A degli ultimi anni possono vantare di una mole di contenuti (ben fatti) che questo DLC propone. L’attenzione per i dettagli (ormai marchio di fabbrica di Ubisoft) e il comparto artistico di questa espansione è un qualcosa di formidabile. Veramente un ottimo lavoro.

 

Ci piace

  • Vastità incredibile della nuova area di gioco
  • Ottimo livello di sfida dei combattimenti
  • Le regioni dell’aldilà sono fighissime!

Non ci piace

  • Livello di difficolta un po’ altino se lo si affronta troppo presto
  • Storia forse un po’ sottotono?
5.5
pirletto the neg

Scritto da : pirletto the neg

Da sempre appassionato di videogames, da qualche tempo youtuber!

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.