2018: il mercato dei videogiochi in Svizzera si stabilizza su buoni livelli

SIEA (Swiss Interactive Entertainment Association) ci manda un interessante email sull’andamento del mercato videoludico in Svizzera. Un mercato che, come potrete leggere, gode di ottima salute – a quanto pare la voglia di gaming dei confederati è ben lungi dall’essere soddisfatta.

Nel 2018 il mercato globale si è stabilizzato ad un livello molto soddisfacente. Le vendite di periferiche e giochi sono ammontate a 276 milioni di CHF.

Nel corso dell’anno sono state vendute quasi 300.000 console portatili e domestiche; la quota di console portatili che rappresenta solo il 6,5% è stata quindi ampiamente sostituita dagli smartphone.

Il fatturato dei giochi è rimasto stabile rispetto al 2017 e si è attestato a 185 milioni di CHF. La quota di vendite online è aumentata solo leggermente, passando dal 44% dell’anno precedente al 47%. Anche la quota del commercio fisico al dettaglio sul totale delle vendite, comprese le console, è scesa solo leggermente dal 72% al 70%, dimostrando che il commercio al dettaglio rimane molto importante per il settore nel suo complesso.

Anche nella categoria più venduta, quest’anno non è cambiato nulla per il primo posto. Il franchise FIFA rimane di gran lunga il gioco più popolare in Svizzera. Nei seguenti luoghi sono i giochi d’azione Red Dead Redemption 2, Call of Duty: Black Ops 4, Far Cry 5 e God of War, particolarmente apprezzati sulle piattaforme PS4 e Xbox ONE. Su Nintendo Switch, la Top 3 delle  vendite è composta da Super Smash Bros Ultimate, Mario Kart 8 Deluxe e Super Mario Odyssey.

Dal punto di vista svizzero, il prodotto di successo di Giants Software Farming Simulator a Schlieren (Zurigo) ha perso qualche posto, ma rimane nella top 5. Inoltre, prova di una grande evoluzione, il gioco è ora uno dei pochi titoli disponibili su tutte le piattaforme attuali.

Il fenomeno Fortnite ha attirato più di 200 milioni di giocatori che partecipano ad entusiasmanti tornei eSport in tutto il mondo. La crescente popolarità delle fiere ed eventi di videogiochi è stata dimostrata chiaramente anche nel 2018 con un numero crescente di visitatori alle mostre “Polymanga” a Montreux, “Fantasy Basel” o “Zurich Game Show”. La crescente professionalizzazione di eSport in Svizzera si riflette anche nel gran numero di grandi aziende che vogliono posizionarsi in questo settore in rapida evoluzione.

Il 2019 promette di essere un altro anno molto emozionante per i giocatori. Titoli quali “The Last of Us 2” o “Kingdom Hearts 3” sono attesissimi quanto “Rage 2” o “Animal Crossing”. In ogni caso, il gioco è diventato parte integrante della cultura dello spettacolo e il mezzo di divertimento privilegiato dai giovani e meno giovani“, ha dichiarato il presidente della SIEA Peter Züger.

Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad, appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose. Twitter: @sclafsac

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.