Asus presenta Zenfone 5 e 5z

Fra i principali produttori di smartphone alla storica fiera di Barcellona, non poteva mancare Asus con la sua tradizionale gamma Zenfone.

I protagonisti agli stand sono i nuovi Zenfone 5 e Zenfone 5z, rispettivamente i nuovi modelli per la fascia media-alta e top gamma. Asus Zenfone 5 passa anche lui al format 18:9 full screen Full HD+ denominato all-screen con notch permettendo di avere un rapporto screen to body del 90%. La versione standard offre un processore Snapdragon 636 con ben 6 GB di ram LPDRR4x (1333 mhz) e 128 GB di memoria interna (si presume UFS). Il comparto fotografico è gestito da un sensore Sony IMX363 con pixel di ampiezza 1,4μm, lenti con apertura f/1.8, fotocamera secondaria grandangolare da 120°, stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS) a quattro assi e funzioni fotografiche supportate dall’intelligenza artificiale, tra cui AI Scene Detection con 16 scene e oggetti diversi, AI Photo Learning, Real-time Portrait e Real-time Beautification. Pieno supporto agli standard attuali di connettività, il model LTE è della categoria 12 secondo le specifiche del processore.

Asus Zenfone 5z, invece, offre le stesse caratteristiche tecniche del predecessore fatto salvo il processore, la ram, il modem e l’archiviazione interna. 5z sarà equipaggiato con Snapdragon 845, 8 GB di ram LPDDR4x (1866 mhz) e ben 256 GB di memoria interna (UFS 2.1), il tutto con connettività LTE X20, nuovo model fiammante di Qualcomm che vanta un download teorico fino a 1.2 Gbps. A questo modello non manca la piattaforma Artificial Intelligence Engine, che sfrutta il DSP Hexagon 685 Vector per introdurre funzionalità AI nel comparto fotografico.

Attualmente restano sconosciuti i prezzi di vendita di entrambi i modelli sul suolo elvetico. Il loro arrivo è previsto già per giugno inoltrato a un prezzo di 480 euro per la versione base di Zenfone 5z, non male considerato i prezzi dei competitor con pari caratteristiche.

Ardral

Scritto da : Ardral

Studente, sportivo (nuotatore e crossfitter), redattore, tra le varie attività e passioni quella dei videogiochi rimane una delle principali. Amante delle proprietà intellettuali targate Nintendo e PC Gamer tramite un leggerissimo RoG da 5 kg, il Pusti è uno degli storici redattori in quel di Joypad.

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.