Il grande ritorno di Samus Aran, e molto altro alla Nintendo Threehouse

Insomma, la fanbase di Metroid la aspettava da molti anni e, finalmente, la casa di Kyoto è intentata a sviluppare seriamente dei capitoli principali della saga con protagonista Samus Aran. Questo e molto altro sono stati presentati presso il Threehouse di Nintendo, in cui sono stati mostrati molte sequenze di gameplay dei giochi annunciati durante lo spotlight. Effettivamente sono scaturite alcune novità non rivelate durante la conferenza digitale Nintendo, prima fra tutte l’arrivo a settembre di un capitolo bidimensionale di Metroid. Metroid: Samus Returns è il rifacimento totale, alias remake, del titolo già uscito nel lontano 1992 per Gameboy.

Un Nintendo 3DS lasciato un po’ in sordina quest’anno, causa anche della vendita di Nintendo Switch e l’inevitabile passaggio alla nuova generazione. Eppure i titoli in arrivo non mancano e alcune novità sono dietro l’angolo. In arrivo per questo mese, infatti, è il nuovo RPG sviluppato da Grezzo, team conosciuto per aver curato i lavori dei remake di The Legend of Zelda: Ocarina of Time 3D e Majora’s Mask 3D. Ever Oasis sembra molto interessante e alquanto promettente, ed offre un ulteriore titolo inedito alla già corposa line up della portatile 3D:

Per ultimo si mostra Sushi Striker: The Way of Sushido, un puzzle game action creato da Indiezero. Quest’ultimi sono conosciuti come i creatori di tutti i titoli di Nes Remix usciti negli ultimi anni. Ebbene, presentano questa nuova IP in arrivo esclusivamente per Nintendo 3DS.

Ormai è palese che, seppur Switch è ibrida home/portatile, Nintendo 3DS si sta avviando alla meritata pensione. La staffetta sta per passare a Switch, anche se considerata prettamente home, e diventerà la capostipite della casa di Kyoto. Infatti ritorniamo subito alle prossime triple AAA in arrivo per la stessa, la più importante: Super Mario Odyssey, si presenta in ben due hands on. Il primo rivela alcuni mondi del famoso platform 3D, Sand Kingdom e New Donk City, e si conferma la natura esplorativa sulla stessa linea dei vecchi Galaxy, Sunshine e 64. Anzi, addirittura la formula è stata approfondita. All’ottenimento dell’oggetto richiesto (che non è questa volta la solita stella, o simili) l’esplorazione continua e l’utente non viene catapultato fuori dal mondo di gioco. Si mostrano anche le nuove meccaniche di gameplay inerenti al misterioso cappello di Mario, capace di prendere controllo con moltissimi nemici e oggetti diversificando il level design come non mai visto prima. Infine Nintendo conferma il supporto al multiplayer locale, di cui ne mostra una veloce demo.

Splatoon 2 è in dirittura d’arrivo per quest’estate, Nintendo non si lascia scappare l’occasione per mostrare al pubblico la modalità single player. La nuova IP della casa di Kyoto, ormai diventata un Esport nella terra del Sol Levante, ha rivisto la formula single player approfondendo quella già presente nel primo capitolo. Splatoon inaugurerà anche il servizio online temporaneamente gratuito, con il supporto alla vocal chat tramite smartphone. Protagonista del Threehouse anche il Mousu esclusivo di Tecmo Koei per Nintendo Switch: Fire Emblem Warriors, che si mostra in sequenze d’azione per ben 30 minuti.

Fra i titoli in lavorazione in arrivo, presumibilmente, per la prima metà del 2018, Yoshi è davvero quello più grazioso. Confermato l’engine grafico Unreal Engine 4, la qualità tecnica lascia già a bocca aperta. Già come lo era Yoshi Wolly Word su Nintendo Wii U, questo Yoshi offre una qualità tecnica di alto livello. Citiamo pure la modalità cambiamento di prospettiva sulla falsariga di Super Paper Mario uscito per Nintendo Wii nel lontano 2007, e il level design schizza alle stelle. Alla dimostrazione del Nintendo Threehouse non poteva mancare il prossimo picchiaduro alla Tekken di Pokémon, che ritorna in grande stile anche per Nintendo Switch questo prossimo autunno. Viene rivelato l’ultimo combattente del rosster, Decydueye, terzo stadio evolutivo dello starter di tipo erba appartenente alla settima generazione dei Pocket Monster.

Per concludere questo articolo riassuntivo, Mario+Rabbids: Kingdom Battle si rivela uno strategico a turni piuttosto atipico. Non tanto per il gameplay che ricorda alcuni giochi della concorrenza, quali Xcom, ma per il connubio fra due brand opposti fra loro. O almeno, ora come ora non più di quel tanto. Il team italiano di Ubisoft ha saputo ben studiare l’unione fra i brand, caratterizzando i rabbids come personaggi del regno dei funghi. Insomma, Peach rabbids è già divina e adorabile di suo e si sposa perfettamente nel ruolo. Bando alle ciance, di seguito trovate il video dimostrativo del primo livello. Ricordiamo che questa nuova IP sarà disponibile per agosto.

Ardral

Scritto da : Ardral

Studente, sportivo (nuotatore e crossfitter), redattore, tra le varie attività e passioni quella dei videogiochi rimane una delle principali. Amante delle proprietà intellettuali targate Nintendo e PC Gamer tramite un leggerissimo RoG da 5 kg, il Pusti è uno degli storici redattori in quel di Joypad.

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.

Speciale Gamescom 2017

Speciale Gamescom 2017