Asus annuncia ZenBook Flip 14 e Transformer Mini

 

Asus ha annunciato ieri l’arrivo di due nuovi device portatili, ZenBook Filp 14 e Transformer Mini. Si tratta di due combo laptop/tablet immediatamente disponibili in vendita.

Lo ZenBook Flip 14 è il più potente dei due: basato su CPU Intel i7-8550U Quad Core e GeForce MX150, ha a disposizione 16 GB di RAM e un SSD da 512 GB. Lo schermo da 14 pollici è inserito in uno chassis da 13 pollici con un bezel estremamente ridotto. Per l’I/O Asus ha deciso di dotare il device di una porta USB Type-C, una USB 3.1 Type-A, uscita HDMI e un lettore microSD. Con un peso di 1,4 Kg e una batteria da 57 Wh, ZenBook Flip 14 è un piccolo concentrato di tecnologia, costruzione in alluminio e autonomia. Asus ha infatti annunciato che l’autonomia è di 13 ore con una ricarica del 60% in soli 50 minuti. Il design dello ZenBook Flip 14 è convertibile: la tastiera può infatti essere ripiegata dietro allo schermo per permettere un’utilizzazione tablet. Il device è già disponibile sul mercato in due colori (Icicle Gold e Slate Gray) ad un prezzo di 1449 CHF.

Transformer Mini è invece un 2-1 convertibile dotato di penna. Il device pesa solo 840 grammi ed ha un design molto compatto. Dotato di uno schermo da 10,1 pollici alimentato da un Intel Atom x5-z8350 Quad Core, una Intel HD 400 e 4 GB di LPDDR3. La memoria d’archiviazione è di 64 o 126 GB di eMMC Flash, espandibile con una microSD. L’autonomia di questo 2-1 è, secondo Asus, di 11 ore ed è ricaricabile tramite micro USB. Disponibile da subito a 449 CHF.

Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad, appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose. Se volete contattarlo, provate su twitter @sclafsac

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.