Regalia: Of Men and Monarchs

Scritto da il il Recensioni, 4 più
chiudi [x]

Regalia: Of Men and Monarchs

In redazione ci arrivano spessissimo giochi sconosciuti. Giochi di cui, purtroppo, molto spesso non possiamo parlare per mancanza di tempo. Ma a volte anche noi dobbiamo fermarci a riflettere per non lasciarci sfuggire titoli assolutamente meritevoli. Nel marasma di titoli di dubbio gusto, abbiamo scelto Regalia: Of Men and Monarchs. Perché? Beh, perché ci ha fatto assai ridere!

 

Che fatica essere Kay!

Regalia: Of Men and Monarchs è un tactical RPG. Più tactical RPG di così e sarebbe fatto di carta e lo venderebbero nei negozi di giochi da tavola e non su Steam o sul PlayStation Store! In questo gioco impersoniamo Kay Loren, un ragazzo un po’ svampito che un giorno scopre di essere l’ultimo discendente maschio di un reame caduto in disgrazia. Padrone di terreni e castelli! Peccato che, giunto nelle Sue Terre, il giovane scopra di essere padrone di un mucchio di ruderi e di parecchi debiti. La famiglia Loren infatti ha sperperato in lungo e in largo, passando al proprio discendente nient’altro che una marea di conti da saldare. Aiutato dalle due sorelle, dalla sua guardia del copro e dal fantasma del capostipite della famiglia Loren, Kay dovrà restaurare il castello, ripagare i debiti e ridare lustro al buon nome della famiglia. Facile, nevvero? Iniziano le avventure di Regalia: Of Men and Monarchs, un misto esilarante di battutacce e humor degno del miglior anime demenziale giapponese!

Botte! Botte! Botte!

Il gameplay di Regalia è piuttosto variato: esplorazione di dungeon, quest d’amicizia, avventure a scelta multipla, costruzione e miglioria di edifici e, ovviamente, battaglie. Partiamo proprio da queste ultime perché abbiamo scoperto a nostre spese che il sistema di combattimento di Regalia non è affatto semplice. In modo molto simile a giochi da tavola come Descent e altri dungeon crawler, il gioco si svolge a turni su una scacchiera. Ogni personaggio (saranno 12 in totale!) ha a disposizione movimento e attacco e il turno si svolge in base al valore d’iniziativa di ciascuno di loro. Gli attacchi possono essere normali o speciali, caricati tramite l’accumulo di un certo numero di punti abilità. Come ogni buono strategico, i vari PG hanno delle peculiarità e poteri speciali Griffith (la guardia del corpo) ha specialità d’attacco mentre Kay è più un personaggio di supporto. Gli scontri diventano immediatamente molto tattici e l’impossibilità di curare i punti vita dei nostri PG, una scelta deliberata da parte degli sviluppatori, rende ogni mossa importante nell’ottica di una strategia pianificata e, si spera, solida. In caso di morte, l’unica è completare il dungeon oppure raggiungere degli speciali spawn point.

Una questione di tempo

Regalia: Of Men and Monarchs non è un gioco infinito. Nel senso che abbiamo a disposizione due mesi di tempo in game per saldare i nostri debiti, o sarà peggio per noi. No è quindi saggio buttare tempo e fare qualsiasi cosa il gioco ci proponga. Dovremo fare delle scelte su chi aiutare e quali compiti portare a termine tenendo ben presente il nostro goal finale. Anche perché il game over totale è una possibilità concreta! Dicevamo che il gameplay di questo gioco è molto variato. Abbiamo parlato dei combattimenti ma ci sono anche dei lati più gestionali e perfino delle storie interattive chiamate text adventures. Insomma, il gioco è assolutamente divertente da giocare grazie al suo humor un po’ bislacco e un po’ demenziale.

Concludiamo

Di Regalia: Of Men and Monarchs non abbiamo citato la grafica. Piacevole, coloratissima, cartoonesca. Forse non super complessa ma sicuramente azzeccata e ben caratterizzata. Suoni e musiche sono ben fatti, così come il doppiaggio in inglese. Il gioco purtroppo non è localizzato in italiano e c’è parecchio, PARECCHIO, da leggere quindi assicuratevi di sapere bene la lingua d’oltremanica.

Insomma, Regalia è un gioco indie che ci è piaciuto. Bislacco ma realizzato con testa, folle e divertente. Calcolando che è possibile averlo a meno di 20 CHF (è in saldo su Steam), se vi piacciono gli RPG tattici a turni, dategli una chance!

 

Ci piace

  • Humor
  • Gameplay variato
  • Grafica

Non ci piace

  • A tratti difficile
  • Alcune scelte forzate
  • Solo in inglese
5
Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad, appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose. Se volete contattarlo, provate su twitter @sclafsac

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.