New Nintendo 2DS XL

Scritto da il il Recensioni Hardware, 1 più
chiudi [x]

New Nintendo 2DS XL

L’abbiamo ricevuto in settimana, l’abbiamo unboxato e ci abbiamo speso sopra parecchie ore. Ora è finalmente tempo di parlare di New Nintendo 2DS XL, l’ultima revisione delle console della famiglia 3DS uscita nei negozi il 28 luglio.

Nuovo

Il New Nintendo 2DS XL riprende la filosofia del Nintendo 2DS uscito nel 2013. Una versione che non mi aveva molto convinto in fatto di ergonomia ma che avevamo apprezzato a livello di filosofia: una console robusta adatta ai più giovani senza i potenziali effetti indesiderati del 3D. Detto questo, il New Nintendo 2DS XL ha molto più in comune con il New Nintendo 3DS XL che con il suo predecessore. La nuova console infatti è tecnicamente identica ai nuovi modelli New, senza ovviamente lo schermo 3D. Lo stesso processore potenziato, lo stesso quantitativo di RAM (256 MB) e gli stessi schermi da 4,88 (con risoluzione 400×240) e 4,18 pollici (e risoluzione 320×240) per lo schermo touch inferiore. A dipendenza della vostra fortuna potrete trovare, come per i New 3DS, schermi di tipo IPS o TN (il nostro è IPS). Purtroppo però Nintendo non ha inserito il sensore di luminosità per gestire questo aspetto degli schermi, che dovrete quindi regolare a mano durante l’uso.

Il design è molto simile a quello dei modelli 3DS, con la classica conchiglia che si chiude, mettendo al riparo i due schermi e tutti i tasti principali. Come per gli altri modelli New troviamo anche tasti dorsali extra ZL e ZR e il C-Stick, lo stick analogico destro posto sopra i tasti A, B, X, e Y. Di fianco allo schermo touch (sempre ahinoi, resistivo) troviamo la croce direzionale e i tasti home, start e select. Sul fianco destro della console non c’è nulla mentre sul sinistro c’è uno slider per il volume che ci è parso un filo troppo plasticoso. Sotto troviamo gli speaker stereo, un portello per inserire sia le microSD (inclusa con il New Nintendo 2DS XL ce n’è una da 4GB) sia le schede di gioco. Un netto miglioramento rispetto ai modelli passati in cui bisognava smontare le cover per sostituire la microSD. Completano questo lato il jack audio da 3,5 mm, l’alloggiamento per il pennino e il tasto d’accensione.

Il New Nintendo 2DS XL assomiglia molto da vicino alle sue controparti New 3DS ma ha qualche differenza sostanziale. Per prima cosa la cerniera degli schermi è diversa e sporge dal corpo del device mentre nelle versioni New 3DS e New 3DS XL era inserita nel corpo della console. La fotocamera frontale trova posto all’interno della cornice e ha permesso a Nintendo di ridurre di un pochino lo spazio tra lo schermo superiore e il bordo della console. Pur non essendo molto più piccolo di New Nintendo 3DS XL è decisamente più leggero, pesa infatti 260 grammi contro 329 grammi, il che rende la presa in mano nettamente diversa. Se da un lato apprezziamo la riduzione di peso dall’altro ci da un’impressione più giocattolosa. Impressione rafforzata dalla scelta della plastica matte nera rispetto alla plastica lucida del New Nintendo 3DS XL.

Console per neofiti!

Il New Nintendo 2DS XL è chiaramente prodotto con in mente i nuovi giocatori che si avvicinano per la prima volta alla piattaforma 3DS. L’inclusione del caricatore (assente nei modelli New 3DS) e la scheda di memoria da 4GB per scaricare titoli dallo Store rendono completa l’offerta del New Nintendo 2DS XL. Dopo aver impostato la console ci verranno offerti titoli in versione demo, app e regali vari per farci cominciare il nostro tempo con questa console con parecchio da fare. Ha senso acquistare questo modello quando sul mercato si trovano le vecchie versioni a prezzi simili se non minori? Beh, tutto dipende dall’utilizzo che volete farci. Se siete sul mercato per una nuova console e del 3D non vi interessa un fico secco, secondo noi il bundle New Nintendo 2DS XL è assolutamente interessante. Senza 3D la console consuma un po’ meno e offre un’autonomia di tutto rispetto. Nintendo ha fatto scelte di design sensate, permettendo per esempio di cambiare la microSD senza dover ricorrere ad un cacciavite, a differenza di quanto fatto con il New Nintendo 3DS XL. L’unica nostra perplessità è il posizionamento degli speaker stereo, un filo troppo vicini al bordo della console e che finiremo per occludere per errore con il palmo della mano.

Per concludere il New Nintendo 2DS XL lo raccomandiamo ai neofiti, a quelli che solo ora si sono decisi per una console portatile Nintendo che non sia Switch. L’offerta è completa e generalmente questo modello ci ha convinti, sicuramente di più del 2DS originale. Per ora Nintendo offre il New Nintendo 2DS XL nelle colorazioni nero/blu e bianco/arancione.

 

Ci piace

  • Design
  • Completo di accessori
  • Un 2DS che ha senso!

Non ci piace

  • Solo per neofiti
  • A tratti plasticoso
Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad, appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose. Se volete contattarlo, provate su twitter @sclafsac

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.

Speciale Gamescom 2017

Speciale Gamescom 2017