Logitech G603 & Logitech G840

Scritto da il il Recensioni Hardware, 3 più
chiudi [x]

Logitech G603 & Logitech G840

Allo scorso E3 abbiamo dato uno sguardo ai primi device Lightspeed. In pratica, una nuova tecnologia wireless in grado di ridurre la velocità d’aggiornamento a un solo, misero, millisecondo. Oggi abbiamo tra le mani il G603… la velocità della luce è tra noi!

 

Wireless is the new wired

Il G603 è un mouse dall’aspetto piuttosto tradizionale e, osiamo dire, anonimo. Dotato di 6 tasti e nessuna illuminazione RGB, ha una dotazione standard. Il che può andare benissimo visto che la moda attuale è RGB all the way e mille features assurde e, spesso, inutili. Anche le dimensioni sono contenute: 124 x 68 x 43 millimetri e 135,7 grammi con le due batterie AA da inserire nel comparto frontale del device. Due le modalità di collegamento: tramite il ricevitore USB Lightspeed oppure tramite la modalità Bluetooth. Due anche le modalità di funzionamento: la modalità Hi libera tutta la potenza del sensore Hero, mettendo i mouse in overdrive e offrendo 1kHz / 1 ms di velocità d’aggiornamento. Oppure possiamo optare per la modalità LO, accontentarci di solo 125 Hz / 8 ms di refresh ma estendere la durata delle batterie da 500 ore fino a 18 mesi. La scelta, ovviamente, va fatta in base alle esigenze del momento.

L’ergonomia di questo G603 ci ha lasciati un filo perplessi. Non è scomodo ma non è nemmeno comodissimo, come altri prodotti LogitechG o di altri produttori. È difficile da quantificare ma c’è qualcosa nella curva scelta dal costruttore elvetico che non ci sconfinfera al 100%, anche dopo qualche settimana di utilizzo. Quello che ci piace invece è la superfice matte, di colore grigio, a contatto con la mano: perfetto grado di scivolamento e un’ottima sensazione a contatto con la pelle. Nulla di negativo da segnalare riguardo i tasti: comodi, i due principali richiedono una forza d’attuazione che definiremmo perfettamente adeguata. Volendo, possiamo customizzarli tramite Logitech Gaming Software secondo le nostre esigenze.

Un tappetino per amico

Assieme al G603 abbiamo ricevuto anche il G840. Aveva poco senso creare una review completa per un tappetino del mouse, quindi abbiamo pensato di includere le nostre opinioni assieme al mouse, suo compagno ideale. Il G840 è un tappetino di dimensioni davvero generose: 900 x 400 x 0,3 millimetri. La superfice soft, nera, è grande abbastanza per ospitare una tastiera e lasciare comunque spazio a sufficienza per ampie spazzate di mouse sulla destra.

Il retro è in gomma azzurra e abbiamo apprezzato, più che il colore, l’ottimo grip sulla superfice della scrivania. Il G840 non si muove di un millimetro, nemmeno se proviamo attivamente a spostarlo con la mano. Tutto, di questo G840, ci piace. La trama del lato frontale permette un eccellente controllo del mouse, qualcosa che non avevamo ancora visto su un tappetino soft come questo. L’unico difettuccio, se proprio vogliamo, è che nella zona dedicata al mouse, in basso a destra, c’è la G di LogitechG in gomma. Non è gravissimo perché molto raramente finiremo lì col mouse, oramai al limite della superfice utilizzabile. Ma avremmo preferito vedere questa G dal lato opposto del mousepad, in una zona in cui siamo sicuri al 100% che non andrà a dare fastidio (a parte, ovviamente, nel caso in cui site mancini…).

Bottom line

L’accoppiata G603 e G840 è piuttosto vincente. Siamo estremamente soddisfatti del G840, tanto da doverci separare da lui con il cuore pieno di tristezza. Per quanto riguarda il G603, siamo più combattuti. Abbiamo apprezzato la connettività duale wireless: connesso via dongle USB al PC principale e via Bluetooth a un Surface. Comodo, pratico, una cosa che dovrebbero fare tutti quanti. Meno bene l’ergonomia, il G603 non è scomodo ma ha un non so che che fa strano. Ma in realtà, semplicemente, non c’è nulla di particolarmente eccezionale nel G603. È un prodotto anonimo, che va benissimo per essere usato come mouse da utilizzo regolare ma in grado di essere usato per il gaming. Non è eccessivamente costoso, 89.90 CHF ma a questo prezzo possiamo trovare di meglio, se siamo orientati esclusivamente gaming. Peccato poi che il mouse funzioni con due batterie AA non ricaricabili e che non sia compatibile con i mousepad PowerPlay, che LogitechG ha introdotto alla Gamescom…

 

Ci piace

  • G603 dual wireless
  • G840 comodo!

Non ci piace

  • G603 nulla di speciale
  • G603 batterie AA
Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad, appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose. Se volete contattarlo, provate su twitter @sclafsac

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.