Forza Motorsport 7

Scritto da il il Recensioni, 4 più
chiudi [x]

Forza Motorsport 7

Quest’autunno i racing game sembrano proprio essere tornati di moda, o per lo meno sono usciti tutti in rapida successione. E ovviamente in mezzo a tutti questi nuovi titoloni non potevano mancare loro! Turn 10 torna con un nuovissimo capitolo dell’ormai famosissimo Forza Motorsport. Siamo giunti alla settima edizione di questo capolavoro senza contare la saga di Horizon che vanta ormai 3 capitoli più varie espansioni come fast & Furious, Hot Wheels, ecc. Insomma da degli esperti del genere non possiamo che aspettarci grandissime cose! Scopriamo insieme se Turn 10 riuscirà ancora a stupirci.

Uno sguardo complessivo

Pronti partenza e via, scarichiamo i circa 90 GB di dati che compongono il nuovo Forza 7 (su Xbox One, su PC sono 99 GB!) e siamo pronti a partire. Dopo il solito esaltante video di introduzione eccoci al menu principale. Il menu fortunatamente è nella nostra lingua cosa che non possiamo dire dei commenti e aiuti che ci verranno dati a voce in lingua originale sottotitolati nell’angolino in basso a sinistra molto in piccolo! Difficili da leggere ed un po’ lunghe le spiegazioni lasciano a desiderare infatti per chi come noi ha un po’ fretta di giocare è un grosso problema capire poi cosa stiamo facendo. Comprendere i vari bonus le carte da attivare i campionati e via dicendo. Tutto un po’ macchinoso soprattutto per un novizio del mondo di Forza! Il menu e comunque ben strutturato e abbastanza facile da capire. Abbastanza perché anche per dei veterani del mondo di Forza come noi alcune cose non sono subito chiarissime.

Carriera profilo e garage

Dopo aver personalizzato il nostro drivatar, siamo pronti a partire. I campionati si sbloccheranno strada facendo. Ci sono 6 campionati principali divisi in sotto campionati. Per accedere ad un campionato superiore come è facile immaginare bisognerà guadagnare un numero sufficiente di punti nel campionato precedente. Insomma nulla di troppo nuovo. Anche se una grossa differenza c’è. I soldi non sono tutto, infatti contrariamente alle versioni precedenti, per popolare il nostro garage dovremmo sbloccare il livello di rarità della macchina che vogliamo acquistare. Possiamo dire che in linea di massima i piloti neofiti potranno acquistarsi solo auto di serie, utilitarie o simili, aumentando di livello sbloccheremo la possibilità di acquistare auto sempre più rare. Ma non preoccupatevi, fortunatamente il noleggio è aperto sin da subito con accesso a tutte le vetture del gioco in modo che potremo subito provale tutte. Un problema abbastanza grosso che abbiamo rilevato e che non ci è più data la possibilità di testare le auto una volta finita la preparazione e/o l’assetto. Questo comporta che dovremo per forza accedere ad una gara e fare un test pre gara per poter provare l’auto, ne consegue che per una prova dovremmo comunque fare almeno un giro di gara.

L’online

Come ormai d’abitudine la sezione online di Forza Motorsport è strutturata molto bene, la giocabilità è fantastica e chi sa come rispetto ad altri giochi pur mantenendo una grafica più che ottima e pur inserendo parecchi giocatori nella stanza non subiamo perdite di qualità “lag” o quant’altro. Insomma giocare online a Forza e davvero un piacere. Possiamo stare letteralmente incollati alla vettura del pilota davanti a noi senza rischiare di tamponarlo ad ogni curva per via dei ritardi. Un’altra cosa davvero stupenda è che contrariamente a molti giochi di questo genere dove anche se non abbiamo “lag” non riusciamo comunque a capire esattamente cosa sta facendo il pilota davanti a noi, Turn 10 in qualche modo sembra che faccia andare le nostre linee internet più veloci del normale. Infatti riusciamo a capire tutto della macchina che ci precede. Per intenderci, se al pilota davanti a noi scappa un attimo la vettura, tira il freno a mano o fa una curva troppo forte noi vedremo rispettivamente la macchina ondeggiare ed intraversarsi, le gomme posteriori bloccarsi o la macchina rollare (ovvero la macchina inclinata verso l’esterno della curva) come nella realtà cosa che ahimè difficilmente abbiamo trovato in altri giochi. La scelta e la creazione delle sale è molto ben strutturata, infatti abbiamo la possibilità di configurare la gara in ogni piccolo particolare. Possiamo scegliere il tipo di gara, a tempo, drift, a giri e così via. Possiamo impostare gli aiuti minimi di cui un pilota potrà usufruire nella nostra sala così da poter facilmente livellare le prestazioni nella sala.

Purtroppo però almeno per questa prima versione e con la speranza che presto sia tutto sistemato, dobbiamo riportare dei bug, delle pecche più o meno gravi che abbiamo trovato durante i nostri test. Spesso e volentieri quando si ha voglia di fare un po’ di battaglia online lo si fa con i nostri amici e questo significa che per la maggior parte delle volte creiamo un gruppo in cui comunichiamo tramite la chat di Xbox. Il problema è che una volta entrati nella lobby principale veniamo sbattuti nella chat di gioco. E questo non sarebbe nemmeno un grossissimo problema se magari ci avvertissero, ma soprattutto se fosse sempre così! Infatti qualche volta ci cambia chat qualche volta no e soprattutto se siamo in un gruppo numeroso succede spesso che alcuni vengono messi nella chat di gioco e alcuni no. Il fatto che non veniamo avvertiti di questa cosa implica il panico soprattutto se si è in pochi. Dall’esperienza fatta ci siamo trovati (prima i capire come funzionava) a ricreare le chat svariate volte. Il problema ancor più grande è che non finisce qui! Dalla lobby principale infatti una volta invitati gli amici abbiamo la possibilità di creare una stanza privata ed il cinema ricomincia! Ma non è finita!!! Infatti nella lobby principale abbiamo la possibilità con un tasto di cambiare chat (comodissimo), nella privata invece dobbiamo selezionare il nostro nome andare nelle impostazioni e cambiare chat, già più complesso… Se invece torniamo alla home … beh abbiamo due possibilità o ricreiamo una stanza e ci spostiamo nuovamente fra una chat e l’altra come spiegato oppure dobbiamo intervenire tramite la chat di Xbox in quanto il gioco non ci permette più di cambiare fra una chat e l’altra… Non è tutto, durante la preparazione alla gara dovremmo chiaramente scegliere l’auto con cui correremo. Una volta che l’host ha impostato le regole del gioco avremo la possibilità di scegliere una delle nostre auto, di noleggiarne una oppure di acquistarla direttamente. Il problema è che questo bellissimo menu in cui possiamo selezionare le auto si blocca! Eh sì più volte ci è capitato di perdere parecchi minuti per scegliere un auto siccome il menu va a scatti e ci mette davvero tanto tempo per passare da un auto all’altra! Addirittura spesse volte ci siamo trovati costretti ad uscire e rientrare nel menu di selezione in quanto si bloccava del tutto.

Ultimo ma non ultimo un difetto che non ci impedisce di giocare ma… Insomma Turn 10 ci permette di salvare il replay della nostra gara direttamente premendo salva replay all’uscita della gara. Naturalmente alla nostra prima gara dopo grandi bagarre lo abbiamo subito testato e …. Siamo stati buttati fuori dalla stanza, per di più senza che il replay venisse salvato. Chiaramente ci siamo detti anche noi che poteva essere un problema momentaneo, capita. Invece purtroppo abbiamo provato più volte da più postazioni e il risultato è sempre il medesimo. Che dire speriamo in un miglioramento nella prossima patch.

Gameplay

Tralasciando le modalità disponibili carriera online e split screen spiegate in dettaglio sopra, parliamo un po’ della giocabilità di forza. Nasce come un gioco piuttosto Arcade che negli anni è divenuto sempre più prossimo alla guida simulativa. Abbiamo testato Forza 7 con il gamepad rimanendo piacevolmente sorpresi ed entusiasti della guidabilità. In casa Turn 10 hanno davvero superato loro stessi in questo capitolo! La prima parola che ci viene in mente dopo qualche ora di gioco è FANTASTICO! Infatti anche guidando con una manopola il feed back che riceviamo è qualcosa di straordinario. Le vibrazioni dettagliate su frenate accelerazioni e curve ci danno veramente l’idea per quanto possibile su un gamepad di cosa sta succedendo alla nostra vettura mentre la guidiamo. Riusciamo infatti a gestire i bloccaggi in frenata le pattinate in accelerazione e le perdite di controllo in curva in maniera molto precisa. Contrariamente alle vecchie versioni dove dal momento che eravamo di traverso era sufficiente spalancare il gas e ci facevamo anche tutta la pista in drift in Forza 7 bisogna gestire il gas. Hanno aggiunto graficamente l’effetto del peso dell’auto nei cambi di direzione nelle curve e nelle staccate. Lo schermo “fluttua”, si sposta dandoci l’idea del rollio della macchina e del lavoro delle sospensioni, degli spostamenti di carico, dandoci cosi un feedback incredibile che ci permette davvero di capire quando siamo in appoggio o quando stiamo perdendo il controllo. Questa è un po’ la direzione che stanno prendendo tutti i giochi di auto di nuova generazione, nulla di nuovo! Ma loro sono riusciti a farlo in modo che l’auto non risulti pesante nei cambi di direzione e pur comportandosi in maniera corretta, l’auto e facilmente manovrabile. Insomma un mix fra simulativo e arcade che da veramente l’idea di cosa succede alla macchina mentre la guidiamo dando un feedback come detto fantastico pur rimanendo abbastanza semplice, in questo modo chiunque può riuscire a guidare, ma per andare davvero forte bisogna sapere quel che si fa. I complimenti sono d’obbligo! la fisica per quello che riguarda gli impatti e le “toccatine” con le altre vetture è stata gestita in maniera davvero molto interessante. Le auto risultano leggermente più pesanti della realtà da spostare e questo aiuta molto la bagarre aumentando la competitività e il divertimento giocando. Si può fare a sportellate e darsele di santa ragione. Tuttavia pur essendo più stabili le vetture subiscono in modo diverso gli impatti a dipendenza di come sono caricate. Mi spiego: se dovessi tamponare qualcuno in pieno rettilineo o dargli una sportellata difficilmente lo sposto, ma se gli do la stessa toccata mentre si trova in pieno appoggio in curva, probabilmente lo butto fuori pista. E questo rispecchia a pieno la realtà pur rimanendo più facile. La differenza di temperatura e di meteo influisce sulla guida ma in modo molto più lineare che nelle passate edizioni. Quando comincia a piovere per esempio la pista si bagna gradualmente e la differenza di grip è anch’essa proporzionata alla viscosità della pista. Senza tuttavia essere mai esagerata! Quindi hanno gestito questi cambiamenti in maniera davvero eccellente.

Una grande pecca a nostro avviso, anche se non determina pesantemente la giocabilità è che dalla visuale interna vedremo spostarsi il volante (anche in modalità sterzo simulazione) di pochi gradi. Questo può sembrare un dettaglio insignificante ma in realtà ci fa perdere un attimo la cognizione di quanto le gomme siano girate in quel momento e di conseguenza ci può far perdere parecchia precisione soprattutto a centro curva. Peccato! Un altro piccolo difetto o meglio appunto che potremmo fare alla casa di produzione è che le piste proposte saranno anche spettacolari, però nel mondo ce ne sono davvero un infinità di piste per cui magari in una nuova edizione uno si aspetta anche qualche novità a livello di piste. Sono sempre le solite fatta eccezione per Dubai. Ricordiamo con malinconia Fujimi Kaido per esempio. Insomma qualche strada reale in più e qualche circuito particolare sarebbero davvero una chicca che alzerebbe ancora di più l’asticella di Forza 7.

Una cosa insopportabile a nostro avviso sono gli anti taglio piazzati ovunque! Che impediscono di vedere oltre le curve e che impediscono di commettere un qualsiasi tipo di errore soprattutto se si gioca con i danni simulativi! Basta una staccata lunga e demoliamo l’auto! Le barriere che “incollano” e questi muri anti taglio sono probabilmente stati creati per le classifiche mondiali in modo che non si possa barare a fare il tempo. Non era più facile dare delle penalità a chi taglia in gara e annullare i tempi di chi fa il furbo nelle modalità timelap? O per lo meno mettere le barriere ma lasciare uno spazio di fuga … no se sbagli picchi!

Passando al lato tecnico

La grafica è spettacolare! Non penso ci sia molto da aggiungere. Ci sentiamo di affermare con quasi totale certezza che graficamente per quello che riguarda il mondo dei racing game, non ha rivali. Effetti grafici non invadenti e una risoluzione eccezionale rendono Forza Motorsport 7 davvero gradevole alla vista e non pesante per gli occhi insomma spettacolare. La fisica come già accennato sopra, molto ben pensata sia per quello che riguarda la guidabilità (pesi auto ecc.) sia per quello che riguarda le botte, incidenti ecc. Rende l’esperienza di gioco molto divertente e facile da capire. I Drivatar in alcuni casi forse un po’ troppo scorretti. Ma si sa che imparano da noi nel mondo di forza di conseguenza non prendiamocela con Turn 10!

Sullo split screen ci teniamo a spendere davvero poche parole come crediamo che poco sia stato il tempo che gli sviluppatori gli abbiano dedicato. Capisco che oggi giorno si punta su l’online, ma a questo punto piuttosto di fare una cosa del genere toglietelo del tutto! Vergognoso è il termine più gentile che ci viene in mente in questo momento. Sempre peggio! A memoria da Forza 3/4 in poi lo split screen peggiora sempre di più ma a livelli cosi imbarazzanti non si era mai visto! Accediamo allo split screen scegliamo le auto e partiamo. Visuale solo esterna (vabbé)! Il gioco va a scatti, la guida non somiglia nemmeno lontanamente a quella della modalità singola! Dopo qualche ricaricamento siamo finalmente riusciti ad avere l’audio per un auto ma mai per tutte e due quindi se va bene un giocatore sente il motore e l’altro no altrimenti gli unici suoni che sentirete saranno quelli delle botte che darete ai muri, quelli si sentono benissimo! Insomma come detto non ci sentiamo di sprecare parole per il gioco locale condiviso.

Conclusione

Simulativo ma non troppo, ottime sensazioni di guida e una grafica fuori dal comune nel suo genere rendono Forza Motorsport (con grande sorpresa) uno dei game racing più piacevoli che abbiamo avuto il piacere di giocare. Qualche errore di troppo, dettagli soprattutto nell’online ma non solo, non compromettono comunque la giocabilità. Peccato per lo split screen che non e stato assolutamente curato come le altre sezioni. Un gioco dinamico con una bella sezione offline e un mondo intero online un parco auto unico nel genere e una vasta scelta di piste anche se un po’ ripetitive e scontate. Un gioco assolutamente da provare.

Articolo di Evokenny

 

Ci piace

  • Grafica
  • Fisica e modello di guida
  • Giocabilità online
  • Adatto ad ogni livello
  • Carriera offline
  • Parco auto enorme

Non ci piace

  • Qualche funzionalità poco curata
  • Qualche bug fastidioso
  • Split screen
5.25
Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad, appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose. Se volete contattarlo, provate su twitter @sclafsac

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.