Batman: The Telltale Series

Scritto da il il Recensioni, 9 più
chiudi [x]

Batman Episodio 1: Realm of Shadows

È l’uomo pipistreeeellooo! Ci piace Batman! Ci piace com’èèè! No aspettate, non stiamo parlando della serie animata anticipata dalla sigla di Cristina D’Avena oggi. No, parliamo della nuova serie ad episodi di TellTale intitolata Batman: The Telltale Series (che originali). Iniziamo oggi con il primo episodio Realm of Shadows.

Batman_FinalLogo_1920x1080

Il gatto, il pipistro e il poliziotto

La storia di Batman che seguiremo in questa avventura episodica si colloca piuttosto all’inizio della sua carriera. Il Cavaliere Oscuro è infatti già conosciuto a Gotham City, ha già la sua bella batcaverna, il suo batcomputer ma ancora non ha incontrato i nemici storici della serie. L’episodio si apre con una rapina ai danni dell’ufficio del sindaco. Il prode Batman si lancia immediatamente nella mischia per bloccare i malviventi. Ed è mentre pesta i cattivi che si imbatte nella Donna Gatto (sì, lo sappiamo che si chiama Catwoman, ma noi preferiamo i nomi del Batman di Adam West!). Un rapido scontro ed eccoci trionfare sul male, recuperando il maltolto. Ma cosa contiene il disco criptato che la donna ha tentato di sottrarre al sindaco?

Bruce_Selina_1920x1080

Mentre il fido batcomputer lavora alla decriptazione Batman toglie il mantello e, nei panni di Bruce Wayne, parteciperemo ad una cena di gala in favore di Harvey Dent che si è candidato proprio come nuovo sindaco, nel tentativo di spazzare via corruzione e disonestà dagli uffici del potere di Gotham e riportare la città ai fasti di un tempo. La cena viene presto interrotta dall’arrivo di un noto boss mafioso, autoinvitatosi alla cena e in cerca di nuove alleanze. Bene inteso Bruce Wayne non scende a patti con la mala e la serata si chiude su una nota amara. Ma le difficoltà per il noto rampollo della famiglia Wayne non sono finite: una persona a lungo scomparsa ritorna dalle ombre del passato, un misterioso componente chimico in grado di far impazzire le persone compare in un magazzino del porto e uno scandalo di proporzioni inimmaginabili scoppia, gettando un’ombra scura sui genitori di Bruce.

Hologram_1920x1080

Tra QTE e indagini

TellTale ancora una volta non cambia la sua formula vincente. Batman: The Telltale Series è un misto di esplorazione di livelli, quick time events e qualche novità. Il grosso del gameplay si fa scegliendo le risposte da dare durante i dialoghi (rigorosamente solo in inglese) e muovendo lo stick destro del pad o pigiando la giusta combinazione di tasti. Mentre la vicenda si srotola attorno al nostro mantello scuro saremo chiamati a scegliere se essere inflessibili o malleabili, complici o integerrimi. La novità, per altro ancora poco sfruttata, è l’utilizzo dei gadget di Batman. Nella prima occasione saremo chiamati ad esaminare la scena di un crimine, analizzando i componenti e creando legami logici tra i vari indizi. Non è una cosa complicata come in LA Noir ma abbiamo apprezzato questa timida ventata d’aria fresca. Il secondo caso è più dinamico: Batman dovrà usare un drone per scegliere in che modo attaccare e distruggere un gruppo di nemici. Questa aggiunta non cambia la formula TellTale ma è divertente e decisamente in linea con il personaggio dell’Uomo Pipistrello.

Warehouse_1920x1080

Un ottimo primo episodio

Tradizionalmente le serie TellTale arrancano nel primo episodio. Non questa volta perché la trama è avvincente e nelle due orette di gioco previste mette al fuoco un notevole quantitativo di carne. Ancora non sappiamo dire cosa succederà ai vari personaggi (Dent diventerà poi Due Facce?) ma siamo estremamente intrigati.

Come al solito abbiamo riscontrato incertezze grafiche, almeno su Xbox One (grazie Xbox per il codice review!): stuttering fin troppo evidente, qualche problema di sincronia audio e un completo freeze del gioco che ci ha costretto a chiudere e riaprire il gioco. Siamo propensi a dare la colpa alla tecnologia di TellTale dal momento che non è affatto l’unico gioco dello studio ad avere questi stessi problemi.

Bruce_Selina_Rooftop_1920x1080

Ad ogni buon conto considerateci molto interessati a questa nuova serie. Se mettiamo da parte le incertezze grafiche e la disponibilità solo in inglese del titolo, siamo di fronte a qualcosa di molto promettente. Ah, dimenticavamo, ora è anche possibile giocare in più persone: tramite una nuova funzione possiamo infatti giocare in prima persona ma coinvolgere fino a 3 amici che, tramite smartphone, possono dare la loro opinione riguardo alle risposte a scelta multipla. Un’aggiunta divertente per una serata in compagnia.

 

Ci piace

  • Batman!
  • Sistema di indagini
  • Primo episodio molto accattivante
  • "Multiplayer"

Non ci piace

  • Solo in inglese
  • Problemi grafici
  • QTE a volte fastidioso
5.0
Dave

Scritto da : Dave

Dave è editor-in-chief di Joypad, appassionato di videogames, tecnologia, film e parecchie altre cose. Se volete contattarlo, provate su twitter @sclafsac

JOYPAD

Joypad è il sito indipendente di videogiochi, tecnologia e film per la Svizzera italiana.

Il sito nasce quale tentativo di informare i giocatori della Svizzera italiana nel modo più completo possibile riguardo ai media videoludici, cercando di contestualizzare l’informazione per gli ascoltatori di questa regione spesso dimenticata dalle grande aziende mondiali. Dalla metà del 2013 si occupa anche di film con la rubrica Joypad Movies.